Quantcast
martedì 9 agosto - Aggiornato alle 01:33

Spoleto, resta a Sistema museo la gestione di Rocca e Palazzo Collicola

Tre le offerte arrivate in municipio per la concessione biennale, aggiudicazione provvisoria alla coop umbra

Ponte delle Torri e Rocca (foto Fabrizi)

di C.F.

Resta a Sistema Museo la gestione del Museo nazionale della Rocca e di Palazzo Collicola, oltreché del Tempietto del Clitunno Unesco e della Casa Romana. Tre sono state le offerte valutate dalla commissione esaminatrice per la concessione biennale con un valore stimato, in base ai dati storici e segnato in capitolato, di circa 870mila euro.

Confermata Sistema Museo A presentare l’offerta tecnica ed economica al municipio entro il termine del 29 luglio sono state, oltre alla società cooperativa umbra che già gestiva la rete dei musei civici più la Rocca, anche la Coop culture di Mestre e Civita arte di Roma, con la prima che opera in tutta Italia, ma anche in Umbria tra Foligno, Assisi e Todi, mentre l’altra è già sbarcata in città prendendo in mano il museo diocesano e altri siti, tra cui il Duomo. Dopo due giorni e tre seduti, la commissione (segretario generale del Comune Mario Ruggieri, direttore di Palazzo Collicola Marco Tonelli e direttrice della Rocca Paola Mercurelli Salari) ha proceduto ad aggiudicare in via provvisoria la gestione dei musei civici, cui si aggiunge la Rocca e il Tempietto. Tra i servizi che Sistema museo sarà chiamata a svolgere rientrano la prima accoglienza, controllo accessi e guardaroba, visite guidate, laboratori didattici, gestione dei bookshop, progettazione e realizzazione di oggettistica e prodotti editoriali, ma anche la reperibilità notturna per il museo del deposito dei beni culturali di Santo Chiodo, la gestione e promozione della Spoleto card, la gestione del punto informativo di piazza della Libertà.

@chilodice

I commenti sono chiusi.