Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 25 maggio - Aggiornato alle 11:18

Più di 400 mila umbri con terza dose. I 20enni si vaccinano più dei 30enni e 40enni

Superato l’80 per cento di prime dosi per la fascia 12-19 anni, mentre i piccolissimi protetti sono oltre la soglia del 20 per cento

©Fabrizio Troccoli

di C.F.

La campagna vaccinale nella regione ha superato lo scoglio dei 400 mila umbri protetti anche dalla terza dose, con una copertura che gira intorno al 47,4 per cento. Sì, perché nelle ultime 24 ore sono stati somministrati 11.070 farmaci anti Covid-19 di cui circa 8.500 sono state terze dosi, pari cioè a circa il 77 per cento delle inoculazioni complessive del 18 gennaio, facendo così crescere il numero dei residenti che hanno ricevuto la dose booster a 406.101. Come ormai avviene da una decina di giorni, inoltre,, continua ad attestarsi sopra quota mille la somministrazione delle prime dosi, con gli umbri che hanno iniziato il ciclo vaccinale che raggiungono quota 722.988, ossia 1.166 in più del giorno precedente, complessivamente pari all’83,9 per cento della popolazione che vive tra le province di Perugia e Terni, secondo la dashboard della Regione. Sono, invece, 711.771 i residenti che hanno ricevuto anche la seconda dose, ovvero 920 in più delle 24 ore precedenti, con una copertura complessiva dell’82,5 per cento.

Prima dose per oltre l’80 per cento dei 12-19enni I dati del Governo, invece, segnalano che si è superata la soglia del 20 per cento dei vaccinati con prima dose per i bimbi tra 5 e 11 anni, precisamente hanno ricevuto la prima dose 10.936 piccoli con una copertura del 21,9 per cento. Per quanto riguarda la fascia 12-19 anni ad aver iniziato il ciclo vaccinale è l’81 per cento, ossia 51.549 adolescenti residenti nella regione, mentre il 10,3 per cento dei vaccinabili di questa età ha ricevuto anche la terza dose. I ventenni protetti dal virus con doppia dose, invece, sono l’87 per cento, vale a dire oltre 68 mila giovani, e anche loro hanno iniziato la vaccinazione booster che al momento si attesta al 27 per cento.

I 20enni si vaccinano più dei 30enni e 40enni  Il dato dei ventenni è particolarmente significativo, perché in termini percentuali fa registrare tra i giovani una maggiore adesione sia rispetto ai trentenni che ai quarantenni. Sì, perché queste ultime due fasce d’età fanno rilevare una copertura, rispettivamente, dell’84,7 e dell’84,8 per cento, mentre i trentenni che hanno ricevuto la dose booster sono il 35,6 e e i quarantenni il 46,1 delle rispettive platee. Gira intorno al 91,8 per cento, invece, la vaccinazione con doppia dose dei sessantenni e il 73,6 per cento ha anche ricevuto la terza dose, mentre sale al 92,7 la copertura dei settantenni con le prime due dosi e si ferma al 77,8 per la terza somministrazione. Infine, gli over 80 umbri che sono stati protetti con due dosi sono il 94,4 per cento, mentre l’82,7 degli anziani che vivono nella regione ha ricevuto anche la booster.

I commenti sono chiusi.