Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 07:45

Piscine dello stadio ok per i tuffi d’estate: tempi fissati, ma serve un gestore

Corsa ai ritocchi a bordo vasca esterna, concessionario: «Obiettivo 30 giugno» e assessore Proietti:  «Riapertura totale a settembre»

di Ma. Gi. Pen. 

L’impianto in viale dello Stadio a Terni dopo cinque mesi dallo stop vira verso la ripartenza. «Il concessionario sta provvedendo al ripristino della struttura per la riapertura della piscina esterna e del parco entro il 30 giugno, mentre il resto è previsto entro settembre». Così l’assessore allo Sport Elena Proietti in risposta a un’interrogazione del Movimento 5 stelle. Quasi tutto pronto per la riapertura della parte esterna delle Piscine dello stadio dal punto di vista tecnico, ma è rebus sulla gestione: «Ci stiamo muovendo per rispettare l’obiettivo giugno – spiega a Umbria24 Alessandro Mastrofini, presidente di Piscine dello Stadio srl, concessionario della struttura- ma dobbiamo trovare un gestore».

Caccia al gestore «Non so se riusciremo a rispettare la data del 30 giugno – continua il concessionario -, non tanto per una problematica di lavori interni perché la parte degli impianti relativi all’acqua per l’obiettivo giugno sarebbe a posto, quanto per il fatto che al momento non abbiamo trovato nessuno disponibile per la gestione dell’impianto. Stiamo continuando gli incontri, ci stiamo muovendo. Poi probabilmente per riaprire al pubblico poi ci vorranno dei permessi, ma restiamo ottimisti». Caccia al gestore insomma, dalla parte del concessionario anche l’assessore Proietti: «Ho fornito dei contatti, la macchina è in moto». Intanto il parco esterno alla struttura è stato ripulito «andrebbe solo ripiantata l’erba – continua Mastrofini – e stiamo sostituendo alcune piastrelle rotte a bordo vasca, ma è una attività che durerà una decina di giorni». La piscina esterna invece è pronta. Una ripartenza quella delle Piscine dello stadio che sarà graduale, ma per la quale si sta lavorando giorno dopo giorno per arrivare a settembre con l’impianto totalmente fruibile: «All’interno ci sono da fare ancora alcuni lavori – chiosa il concessionario – ma verosimilmente fine settembre ritengo che l’impianto da un punto di vista tecnico sarà a posto».

I commenti sono chiusi.