Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 7 maggio - Aggiornato alle 21:17

Perugia, spostata a metà maggio la chiusura del ricovero per senzatetto ai Rimbocchi

Il centro avrebbe dovuto continuare ad accogliere gli ospiti fino a domenica

Il cva dei Rimbocchi

di D.B.

È stata posticipata al 16 maggio la chiusura, a Perugia, del ricovero per i senzatetto allestito dal Comune all’interno della palestra dei Rimbocchi. La struttura, che è stata attrezzata per ospitare fino a un massimo di 25 persone, è entrata in funzione all’inizio del dicembre scorso, dopo alcune proteste da parte delle associazioni sportive di Monteluce, che lamentavano l’impossibilità di utilizzare la palestra di Sant’Erminio per la ripresa dell’attività sportiva dei ragazzi.

No alla chiusura Il centro dei Rimbocchi avrebbe dovuto chiudere domenica, data in vista della quale la Comunità di Sant’Egidio ha chiesto di tenerlo aperto; una misura che «rappresenterebbe – scriveva nei giorni scorsi l’associazione – una temporanea ma necessaria transizione verso l’auspicata presenza di un ricovero permanente anche a Perugia. Diversamente qualora le persone fossero costrette a tornare in strada, l’accesso ai servizi territoriali sarebbe per esse ancora più complicato in un momento in cui siamo ben lontani dal ritorno alla normalità».

Il bando Visti problemi e polemiche negli ultimi mesi in più di un’occasione, e da più fronti, è stato sollevato il tema della creazione di un servizio strutturato. E infatti nei giorni scorsi, come spiegato da Luciano Morini della Comunità di Sant’Egidio, il Comune ha pubblicato «un bando di gara che prevede l’apertura di un ricovero permanente per venire incontro alle esigenze di tali persone».

I commenti sono chiusi.