Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 9 dicembre - Aggiornato alle 18:06

Perugia e il Trasimeno tra artigianato e innovazioni: ecco il Festival dei mestieri d’arte

Aprono i battenti 17 stand in piazza San Francesco. Obiettivo: rafforzare l’unione con il lago

Gli stand di 17 esponenti dell’artigianato artistico di Perugia e del Trasimeno hanno aperto i battenti questa mattina in piazza San Francesco in occasione della prima edizione del Festival dei mestieri d’arte. Artigiani, designer e rappresentanti di associazioni hanno presentato ai visitatori il proprio stile originale, il proprio legame con tradizioni a volte molto antiche e le proprie storie.

Rafforzare l’unione «L’evento di oggi non è statico né unico – ha detto in apertura della tavola rotonda il giornalista Marco Pareti, coideatore del Festival insieme ad Articity, associazione culturale di promozione sociale Botteghe Artigiane del Centro Storico -. Il Festival rappresenta una cornice destinata ad arricchirsi di dettagli e di soggetti partecipanti. Così vogliamo continuare a rafforzare l’unione tra Perugia e il Trasimeno, che possono marciare insieme per presentare un sapere artigiano di alta qualità da cui ripartire per la valorizzazione e la promozione dei propri territori. L’idea – ha continuato – è proporre, come oggi a Perugia, tour che includano laboratori artigiani, luoghi d’arte e cultura e degustazioni di eccedenze enogastronomiche locali. L’associazione Meravigliarti in Umbria ci aiuterà nella costruzione dei percorsi, ma sono tanti i partner al nostro fianco, come i Comuni di Perugia, Corciano, Magione, la Regione Umbria, l’Unione dei Comuni del Trasimeno, il Gal Trasimeno Orvietano, l’Accademia di Belle Arti e l’Università per stranieri di Perugia».

I commenti sono chiusi.