Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 06:19

Perugia, dopo mesi di chiusura venerdì riaprirà al traffico via Ripa di Meana

L’annuncio di sindaco e assessore durante un sopralluogo: a mezzogiorno le auto potranno tornare a circolare

Via Ripa di Meana e il nuovo marciapiede (foto U24)

di Daniele Bovi

Tutto pronto per la riapertura al traffico di via Ripa di Meana, chiusa ormai da giugno per una serie di importanti lavori dopo che, alla fine dello scorso inverno, una parte della scarpata era franata. Questa mattina il sindaco Andrea Romizi e l’assessore ai Lavori pubblici Otello Numerini nel corso di un sopralluogo aperto alla stampa hanno annunciato che la strada sarà riaperta venerdì 2 dicembre a mezzogiorno, ma non ai pedoni. Da mesi si lavora alla messa in sicurezza e bonifica dal rischio idrogeologico del bacino di Santa Margherita e al consolidamento delle scarpate a monte e a valle di viale San Domenico nel tratto sotto via del Cortone.

VIDEO – IL CANTIERE E IL PUNTO SUI LAVORI

Il sopralluogo «Si tratta – ha detto Numerini – di un intervento di prevenzione e contrasto del dissesto idrogeologico. È stata realizzata una paratia con dei micropali, sono state messe una geostuoia e una georete, sono stati rifatti i marciapiedi di via san Domenico e via Ripa di Meana, ma non solo. Nel corso dei lavori – ha proseguito – sono state riasfaltate via san Domenico e via del Cortone. Per il transito dei pedoni però bisognerà aspettare qualche settimana, ovvero fino al completamento della ringhiera lungo il nuovo marciapiede, delle lavorazioni lungo la scarpata a valle di via del Cortone e del consolidamento del muro del Bottinelli».

Il cantiere I lavori sono stati divisi in due stralci per un totale di quasi quattro milioni di euro. Il secondo, da 1,5 milioni di euro, riguarderà la parte sottostante di via san Domenico e di via Ripa di Meana: «Abbiamo approvato il progetto esecutivo – ha detto sul punto Numerini – e contiamo di andare in gara nelle prossime settimane». «Si punta a risolvere in maniera definitiva – ha aggiunto – i problemi di smottamenti e frane registrati nei decenni in questa parte di città. Un’operazione che l’amministrazione ritiene di primaria importanza». Secondo l’iniziale cronoprogramma la strada avrebbe dovuto essere riaperta al traffico a metà ottobre; poi, data la complessità, la ditta ha chiesto e ottenuto una proroga fino al 2 dicembre.

I lavori Nella fase finale dei lavori del primo lotto, si procederà alla messa a dimora di numerose specie arbustive ed erbacee, nonché al completamento della scalinata di collegamento tra via Ripa di Meana e via Piantarose (già realizzata quella tra via San Domenico e via del Cortone) e al potenziamento della rete di illuminazione pubblica. Da ultimare anche il consolidamento del muro del Bottinelli e della terrazza del Cortone.  Queste le opere eseguite finora: paratie in via del Cortone e viale San Domenico, nuova regimazione delle acque, marciapiede su viale San Domenico con relativi attraversamenti pedonali e predisposizioni per la pubblica illuminazione. Per la riapertura al traffico veicolare si è provveduto anche al rifacimento del manto stradale e della relativa segnaletica.

 

I commenti sono chiusi.