Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 12 maggio - Aggiornato alle 10:45

Perugia, circolo Arci: «Pronti a sistemare il Cva, ma il Comune non ce lo permette»

Toppetti per il centro di Collestrada denuncia il disimpegno dell’ente sia economico che amministrativo

Denuncia il totale disimpegno economico del Comune di Perugia per interventi ordinari e straordinari per il Cva di Collestrada, ma soprattutto contesta «il mancato rilascio delle autorizzazioni da parte degli uffici dell’ente». A far sentire la propria voce è Walter Toppetti del circolo Arci di Collestrada, gestore del centro in questione e anche della principale area verde del paese, secondo cui, «dopo aver interpellato l’amministrazione per una serie di interventi indispensabili per rendere ancora utilizzabile il Cva, abbiamo deciso di intervenire a nostre spese per eseguire i lavori più urgenti».

E fin qui tutto può anche rientrare nella normale dialettica tra proprietario che concede il bene a un’associazione, ma il punto che preme a Toppetti è un altro: «Ci siamo trovati di fronte  all’opposizione degli uffici comunali per il rilascio delle autorizzazioni necessarie all’avvio dei lavori finanziati dal circolo Arci di Collestrada, che sta facendo i conti con un atteggiamento di intollerabile inerzia da parte dell’ufficio Aree verdi del Comune di Perugia». Toppetti ricorda che anche in occasione della sostituzione dei giochi per i più piccoli installati al giardino, dopo che l’associazione li acquistò rimasero bloccati per sei mesi in attesa dell’ok dell’ente all’installazione: «C’è un totale disinteresse nei confronti delle esigenze della cittadinanza, anche quando le associazioni si mostrano disponibili alla collaborazione, oltretutto investendo denaro privato, e di tale atteggiamento Arci Collestrada informerà ogni singolo abitante del quartiere su chi sono effettivamente i responsabili del degrado e dell’incuria degli spazi ad uso pubblico».

I commenti sono chiusi.