Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 25 ottobre - Aggiornato alle 13:38

Pannelli fonoassorbenti al liceo artistico di Terni: una soluzione per studenti fragili

Nuove tecnologie al Metelli, l’ente nazionale Sordi ringrazia: «Lobiettivo è rendere gli istituti sempre più moderni e al passo con i tempi»

Photo Ryan Tauss (Unsplash)

Terminati recentemente i lavori di installazione di una batteria di pannelli fonoassorbenti al liceo artistico ‘Orneore Metelli’ di Terni. L’intervento è stato particolarmente importante perché ha inciso sulla soluzione di un problema che riguarda gli studenti più svantaggiati che presentano specifiche patologie dal punto di vista uditivo. I pannelli, fa notare il presidente della Provincia, vanno a risolvere problemi che riguardano gli attuali ma anche i futuri studenti del liceo artistico, rappresentando la grande attenzione che la Provincia di Terni pone da sempre sulle necessità delle scuole di propria competenza e sulle categorie svantaggiate.

Pannelli fonoassorbenti L’obiettivo è quello di rendere gli istituti sempre più moderni e al passo con i tempi, le esigenze del mondo della scuola e le normative che si aggiornano nel corso del tempo. «Tale obiettivo – sottolinea il presidente di Provincia -, è perseguito dall’amministrazione attraverso numerosi lavori di miglioramento degli istituti superiori che riguardano la sicurezza, la vulnerabilità sismica e la fruizione quotidiana di spazi, aule e laboratori».

Un aiuto agli studenti fragili In merito all’installazione dei pannelli fonoassorbenti la Provincia ha ricevuto i ringraziamenti ufficiali del presidente provinciale dell’ente nazionale per la Protezione e l’assistenza dei sordi, Fabrizio Paluzzi, il quale in una lettera al presidente della Provincia ha ringraziato per l’apprezzabilissimo lavoro svolto. Secondo Paluzzi «si tratta di sussidi fondamentali per la buona riuscita del percorso scolastico degli studenti sordi, attuali e futuri, portatori di impianti cocleari, che potranno udire in maniera più pulita e senza riverbero le voci degli insegnanti e di tutti i compagni, migliorando notevolmente la qualità di ascolto e, dunque, di integrazione scolastica».

Ente nazionale Sordi onlus Sempre Paluzzi ha scritto nella lettera che «l’ente nazionale Sordi onlus per la protezione e l’assistenza dei sordi rappresenta e tutela gli interessi delle persone sorde in Italia e ha l’obiettivo di promuovere il pieno sviluppo della persona a tutti i livelli, educativo, formativo, sociale, ricreativo e comunicativo, valorizzandone la dignità, l’autonomia e l’autodeterminazione. La fattiva e celere collaborazione della Provincia –  secondo il presidente dell’ente – è stata preziosa, se non indispensabile, per il raggiungimento di tale obiettivo».

 

I commenti sono chiusi.