giovedì 20 giugno - Aggiornato alle 15:14

Pace fatta per la pedalata sull’ex ferrovia: ripartirà da Spoleto

La giunta lo inserisce nei grandi eventi con 10mila euro di contributo e archivia il caso, Ministrini: «Siamo felici»

Ex ferrovia Spoleto-Norcia

La pedalata sull’ex ferrovia partirà da Spoleto. L’annuncio congiunto dopo otto mesi di scontro non c’è, ma la pace tra il Comune di Spoleto e l’Mtb club è praticamente fatta. Il sindaco Umberto De Augustinis, infatti, ha annunciato il via libera al contributo di 10 mila euro per la Spoleto-Norcia in mountain bike, inserendola quindi tra i grandi eventi del 2019. In una nota si legge che trattandosi di una manifestazione di pubblico interesse», cui è stato quindi riconosciuto il patrocinio, l’ente «concederà anche una serie di benefici per garantire agli organizzatori le migliori condizioni possibili sia nella fase preparatoria, che nel corso dello svolgimento, anche alla luce delle tante attività previste dal 30 agosto al 1 settembre». Tutto bene? Sembra di sì, perché a stretto giro di posta anche il presidente dell’Mtb club di Spoleto, Luca Ministrini, interviene dicendo che tutto il gruppo dell’Mtb club è «veramente felice, prima ancora che soddisfatto, della sintesi raggiunta nelle ultime ore che permetterà la partenza da Spoleto: un lavoro lungo ma che, finalmente, ha dato i frutti sperati. L’adesione alle nostre richieste e a un progetto condiviso fa in modo che la sesta edizione della manifestazione torni, quindi, nel suo alveo più naturale: Spoleto». Nei mesi di scontro sulle sorti della pedalata sull’ex ferrovia Spoleto-Norcia, legata lo scorso anno all’Erasmus Plus finito al centro di un esposto in procura, gli organizzatori avevano anche annunciato la partenza da Sant’Anatolia di Narco, ma lo start della sesta edizione, al pari della precedenti, resta piazza Garibaldi.

I commenti sono chiusi.