Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 29 gennaio - Aggiornato alle 16:48

«Non basta il green pass! Controllare i medici, è obbligatorio il vaccino». La Giunta chiamata a rispondere

Approda in Consiglio regionale, la richiesta di controlli appropriati per garantire la sicurezza necessaria

©Fabrizio Troccoli

Il consigliere d’opposizione Fabio Paparelli ha la preoccupazione e, forse, il sospetto che qualche medico dell’ospedale non rispetti le regole. Quelle del vaccino anti covid. Infatti formula una interrogazione alla Giunta regionale umbra a cui chiede un chiarimento su «quante unità di personale sanitario sono attualmente in regola con il ciclo di vaccinazione, quanti non hanno rispettato l’obbligo vaccinale, il numero di provvedimenti di sospensione che sono stati disposti a chi ha violato le norme in vigore dal primo aprile 2021 e a quali tipologie di controlli viene sottoposto il personale prima di avere accesso al luogo di lavoro».

La nota Nel rendere nota la sua iniziativa il consigliere Pd parla di informazioni acquisite su controlli che non garantirebbero la sicurezza necessaria.  «In particolare, è fondamentale fare chiarezza – scrive in una nota – sulle modalità di accesso ai luoghi di lavoro, dato che, sulla base delle informazioni acquisite, il personale medico-sanitario continua ad accedere in alcune aziende attraverso il controllo del solo green pass, che, come noto, può essere ottenuto anche previo tampone, mentre, ricordiamo, per gli operatori sanitari vige l’obbligo del vaccino. Alla luce di ciò – conclude il consigliere dem – ritengo quanto mai opportuno che sulla vicenda intervenga direttamente la Regione affinché venga preteso un diverso sistema di monitoraggio e controllo e si ripristini pienamente la legalità».

I commenti sono chiusi.