Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 6 marzo - Aggiornato alle 02:59

Magione, chiuse le aree verdi dopo le multe a sei ragazzini che giocavano a pallone

Provvedimento del sindaco valido fino al 15 febbraio. Nel comune il tasso di positività più alto dell’Umbria

Giacomo Chiodini (foto F.Troccoli)

di D.B.

Sei multe a carico delle famiglie di altrettanti minorenni trovati a giocare a pallone nelle scorse ore in un’area verde di Magione. Niente di male se non fosse che il comune sta vivendo un momento estremamente difficile sul fronte dell’emergenza sanitaria, motivo per cui il sindaco Giacomo Chiodini ha deciso di chiudere tutte le aree verdi, comprese quelle attrezzati con giochi ed escluso il percorso ciclo-pedonale lungo il Trasimeno, almeno fino al 15 febbraio. Quanto alle multe, ogni verbale è di 400 euro riducibili a 280 se il pagamento avverrà entro cinque giorni.

I numeri Secondo l’ultimo bollettino, Magione si conferma come il Comune con il tasso di positività più alto dell’Umbria (14,6 contagi ogni mille abitanti); gli attualmente positivi sono 216, 9 in meno rispetto al giorno precedente, mentre i decessi sono due in più (14 dall’inizio dell’emergenza); stabile il numero dei ricoveri: 22 dei quali uno in terapia intensiva.

I commenti sono chiusi.