sabato 8 agosto - Aggiornato alle 16:51

‘Lontano da tutti’, film di Sbarretti sulla vertenza Ast: incasso all’ospedale di Terni

Dal 23 febbraio al Cinema Politeama. Donazione al Santa Maria, il regista: «L’assistenza sanitaria gratuita un bene inestimabile»

In arrivo nelle sale conematografiche del Cityplex Politeama Lucioli di Terni il film di Andrea Sbarretti ‘Lontano da tutti’ che ripercorre, attraverso la storia inventata di un singolo operaio, la vertenza della ThyssenKrupp Acciai Speciali Terni, con i fatti avvenuti nell’estate 2014. L’incasso del film sarà donato all’ Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni, la proiezione è in programma dal 23 febbraio in due spettacoli, alle 18 e alle 20.30. Anche il cinema destinerà la sua parte (tolte le spese di gestione) al nosocomio ternano.

La trama del film e la solidarietà Luigi, vedovo e ormai prossimo alla pensione, decide di dimettersi e di accettare la buonuscita offerta dalla fabbrica che lascerà a sua figlia Liù, disoccupata. Stanco di una vita sofferta, si ritira in una casetta di proprietà in montagna tra la neve e nel più completo isolamento. L’incasso andrà in beneficenza: «Questo piccolo gesto – spiega il regista – vuole  porre l’attenzione su quanto sia importante il lavoro che svolge quotidianamente un ospedale (dove Sbarretti lavora), tra ricoveri, cure, visite, interventi chirurgici, esami diagnostici, tutto gratuitamente o quasi. Si tende a considerare l’assistenza sanitaria gratuita un diritto, ma non in tutte le nazioni è così. Consideriamolo un bene di cui è necessario conservarne l’efficacia soprattutto quando si è in perfetta salute».

Andrea Sbarretti Dopo 3 anni di lavoro, esce il quarto film del ternano, regista della serie televisiva ‘Io rifletto’ e del film ‘Don Pierino’ realizzato ben 6 anni fa. «Un periodo di studi – racconta Sbarretti -per approdare ad un cinema diverso, un cinema povero, realizzato per strada, senza luci, senza troupe, che strizza l’occhio alla Nouvelle Vague, quella in cui i giovani autori francesi sperimentarono un nuovo modo di raccontare il quotidiano. Pochissima drammatizzazione musicale; la colonna sonora principale è costituita dai suoni naturali: vento, cani che abbaiano, uccelli. L’abbellimento visivo è ridotto e la concretezza dell’immagine va di pari passo con quella dei personaggi, uomini crudi, di poche parole».

Una replica a “‘Lontano da tutti’, film di Sbarretti sulla vertenza Ast: incasso all’ospedale di Terni”

  1. Elisa Caprini ha detto:

    Sbarretti Sindaco a posto di Di Girolamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.