Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 2 luglio - Aggiornato alle 19:39

Liberazione del 25 aprile in Umbria: tutte le commemorazioni in programma

Dopo due anni di stop anche la cittadinanza potrà tornare a ricordare i caduti: sabato passeggiata partigiana

Dopo due anni di pandemia le celebrazioni del 25 aprile per la Liberazione dell’Italia, organizzate in tutti i Comuni dell’Umbria, tornano ad aprirsi alla partecipazione della cittadinanza, che potrà quindi commemorare i caduti.

A Perugia le celebrazioni del 25 aprile prevedono la deposizione di corone di alloro al Sacello dei Caduti e sulle tombe delle medaglie d’oro della resistenza in programma alle 10.30 al cimitero civico. Alle 11.5, invece, in Borgo XX Giugno è in programma la commemorazione dei patrioti fucilati dai nazifascisti e alle 12 in via Masi sarà deposta una corona di alloro al momento dell’Ara Pacis in memoria di tutti i caduti in guerra. Sempre a Perugia torna l’appuntamento della Filcams Cgil Perugia in collaborazione con Anpi per la festa della Liberazione: “Gimo al Prato”. Lunedì 25 aprile dalle 16 nella splendida cornice di San Francesco per celebrare Festa della Liberazione. Ci sarà la musica di Amico Fragile – Tributo a Fabrizio De Andrè, l’animazione per i più piccoli e tanto altro.

Terni, Marmore e Piediluco La Cgil provinciale, l’Anpi Provinciale e la sezione Anpi ‘Domenico Faggetti’ di Marmore organizzano sabato 23 aprile la ‘Camminata lungo il sentiero della Libertà’. Alle ore 9 ritrovo ai Campacci di Marmore e partenza lungo i sentieri 6 e 1. Arrivo ai Campacci, davanti alla lapide che ricorda Pietro Montesi, ucciso dai fascisti il 20 Maggio 1944 dove verranno deposti dei fiori e recitati dei versi di Piero Calamandrei. L’Anpi Provinciale e la sezione Anpi di San Gemini, partecipano all’iniziativa promossa dal Pd di Acquasparta. Il 25 aprile la sezione ‘Domenico Faggetti’ alle ore 9 si recherà presso il cimitero di Papigno per deporre un fiore sulla tomba dei partigiani, recentemente restaurata dall’Anpi Provinciale. Nel capoluogo di provincia inoltre la sezione ‘XIII Giugno’ parteciperà insieme ad una delegazione dell’Anpi Provinciale alla cerimonia commemorativa indetta dall’Amministrazione Comunale per lunedì 25 aprile: alle ore 10,30 presso la sala consiliare a Palazzo Spada dove interverranno Leonardo Latini Sindaco di Terni, i rappresentanti della Regione Umbria e della Provincia di Terni e il Presidente della Sezione Anpi ‘XIII Giugno’ di Terni Nicola Zingarelli. Alle ore 11 a Piazza Briccialdi deposizione di una corona presso il monumento ai caduti con l’accompagnamento musicale della Banda ‘Tullio Langeli’ di Cesi. La cerimonia proseguirà con il calendario predisposto dall’Anpi Provinciale e dalla sezione di Terni un corteo che da Piazza Briccialdi si recherà presso il monumento ai Partigiani (alla rotonda ) e successivamente in Piazza della Repubblica per la deposizione delle corone. La sezione Anpi XIII Giugno nel pomeriggio alle ore 16 si ritroverà in Piazza Bruno Buozzi da cui partirà per un breve percorso fino al Belvedere XIII Giugno (ex Hawai) che toccherà alcuni luoghi simbolici, con lapidi e targhe di vie e piazze intitolate a personaggi legati all’antifascismo e alla Resistenza. In questi luoghi verranno deposti un fiore e una scheda biografica esplicativa delle persone a cui si fa riferimento. A Piediluco infine, la mattina del 25 Aprile deposizione di una corona alla lapide che ricorda i partigiani Bonanni Orietto e Di Giuli Stefano caduti combattendo contro i nazifascisti.

Foligno In occasione della celebrazione del 77° anniversario della Liberazione, lunedì 25 aprile, alle 10, il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, deporrà una corona di alloro al cimitero di guerra di Rivotorto d’Assisi dove sono sepolti quasi mille soldati degli alleati morti durante la seconda guerra mondiale. Alle 11.30, in piazza della Repubblica, verranno deposte una corona di alloro, in memoria delle vittime alla lapide ai caduti presente sulla facciata della cattedrale di San Feliciano, e, in piazza della Repubblica, una corona di alloro alla lapide ai caduti che si trova sulla facciata del palazzo comunale, presenti il picchetto d’onore del centro di selezione e reclutamento nazionale dell’esercito e l’associazione filarmonica di Belfiore. Alle 11.45, in piazza della Repubblica, intervento del presidente del consiglio comunale, Lorenzo Schiarea, alle 11.50 discorso del sindaco Stefano Zuccarini. Alle 12.30, deposizione di una corona d’allora al sacrario di Cancelli.

Città di Castello Dopo due anni di stop e celebrazioni in forma ridotta torna il corteo e il momento di ricordo e commemorazione ai caduti. Città di Castello celebrerà l’anniversario della Liberazione, con un corteo che partirà alle 10 da piazza Venanzio Gabriotti guidato dal gonfalone del Comune, le autorità e le associazioni combattentistiche. Raggiunto il monumento alla resistenza altotiberina in viale Vittorio Veneto, sono previsti gli interventi delle autorità istituzionali e la deposizione della corona alla stele dedicata alla resistenza altotiberina. Sarà presente la Filarmonica Puccini, diretta dal maestro Nolito Bambini. Questo il percorso del corteo: piazza Venanzio Gabriotti (palazzo comunale), corso Cavour, piazza Giacomo Matteotti, corso Vittorio Emanuele, largo 22 Luglio, viale Vittorio Veneto (Stele alla Resistenza Valtiberina).

Spoleto A Spoleto le iniziative organizzate dall’amministrazione comunale sono in collaborazione con l’Anpi, sezione cittadina: si tratta della presentazione del libro Alba. Racconto partigiano, della mostra fotografica e documentaria Dalla dittatura alla democrazia e delle celebrazioni del 25 aprile. Giovedì 21 aprile alle 17.30 è alla biblioteca comunale lo storico, saggista e docente ordinario presso l‘Università degli Studi di Perugia, Mario Tosti presenterà il libro Alba. Racconto partigiano, ispirato a una storia vera, è un racconto partigiano ambientato tra le Langhe e il Monferrato nei mesi precedenti la Liberazione del 25 aprile 1945. All’incontro interverranno l’assessore alla cultura Danilo Chiodetti, Ambra Antonelli, scrittrice e critica letteraria e l’autore Guido Perosino. Claudio Trionfi e Francesco Evangelisti leggeranno alcuni brani tratti dal libro, con l’accompagnamento di Gianluca Bibiani (fisarmonica) e Massimo Liberatori (chitarra e voce). Dal 24 aprile al 1 maggio sarà visitabile in via del Mercato la mostra fotografica e documentaria Dalla dittatura alla democrazia, a cura dell’Anpi di Spoleto. L’apertura al pubblico è dalle 16 alle 18. Le celebrazioni in programma lunedì 25 aprile inizieranno alle 8.30, con la partenza della navetta da piazza della Vittoria per Forca di Cerro. Alle 9 a Forca di Cerro verrà deposta una corona di alloro in onore dei Caduti Jugoslavi nella Resistenza Italiana, mentre alle 9.45 alla Rocca Albornoz e a piazza Campello verranno deposte le corona di alloro alla Lapide in memoria dell’evasione dei Partigiani slavi e italiani dal Carcere della Rocca e al Monumento ai Caduti in onore dei Partigiani decorati della ‘Brigata Melis’. Alle 10.30 nella chiesa di San Filippo verrà celebrata la Santa Messa in memoria dei Caduti per la Patria e alle 11.30 in piazza della Libertà, alla Lapide ai Caduti, verrà deposta una corona di alloro in onore dei Caduti nella Guerra di Liberazione e saranno resi gli onori militari da una Schierante in Armi del 2° Btg Granatieri ‘Cengio’. In piazza della Libertà interverranno il sindaco Andrea Sisti, il Presidente e il Vicepresidente ANPI, sezione di Spoleto, Francesco Giannini e Filippo Schiavetti Arcangeli. Le letture saranno a cura di Marina Antonini e sarà presente la Banda Musicale ‘Città di Spoleto’.

Umbertide Anche Umbertide torna a commemorare la Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazifascista e il bombardamento di Borgo San Giovanni del 25 aprile 1944 che costò la vita ad oltre 70 persone. Si comincia venerdì 22 aprile alle 18 al Centro socio-culturale San Francesco con lo spettacolo Un soffio di pace che vede come protagonisti i bambini delle classi quarte della scuola primaria “Giuseppe Garibaldi”. Si prosegue domenica 24 aprile, alle 10.30 al Centro socio-culturale San Francesco, con la premiazione del 40esimo concorso nazionale di poesia Umbertide XXV Aprile. Dopo il saluto del sindaco Luca Carizia si svolgeranno gli interventi del presidente del Centro socio-culturale San Francesco, Sergio Bargelli e della presidente della commissione giudicatrice del concorso, Anna Maria Farabbi. Lunedì 25 aprile le celebrazioni inizieranno alle 9 nella frazione di Montecastelli, con la deposizione di una corona di alloro presso la lapide di Giuseppe Bernardini, situata all’incrocio tra via della Chiesa e viale Europa. Alle 9.45 a Pierantonio è prevista la deposizione della corona di alloro al monumento ai Caduti in piazza XXV Aprile. Nel capoluogo, alle 10.30 dalla Piattaforma partirà il corteo accompagnato dalla Banda musicale Città di Umbertide diretta dal maestro Galliano Cerrini, che attraverserà vie e piazze della città per la deposizione delle corone e l’omaggio ai monumenti ai Caduti. Il corteo effettuerà il seguente percorso: Piattaforma, via Roma, piazza Marx, viale Unità d’Italia, via Garibaldi, giardino della Collegiata, piazza XXV Aprile. In quello che una volta era Borgo San Giovanni, alle 11.30, si terrà la Santa Messa celebrata dal vescovo di Gubbio Monsignor Luciano Paolucci Bedini e dai sacerdoti della zona. A seguire, alle 12.15, si terranno gli interventi del sindaco Luca Carizia e del vescovo di Gubbio, Monsignor Luciano Paolucci Bedini.

Strade di Libertà Nel corso dell’ultimo congresso dell’Anpi, si è inoltre costituita la sezione territoriale cittadina di Terni dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. L’assemblea ha nominato Nicola Zingarelli alla presidenza della sezione, che è stata intitolata al 13 Giugno, data della Liberazione di Terni avvenuta nel 1944. Come prima iniziativa pubblica, in occasione della festa della Liberazione del 25 Aprile, la sezione 13 Giugno organizza ‘Strade di Libertà’, una passeggiata per le vie di Terni, per portare un fiore, ricordare e riascoltare le storie di antifascisti e partigiani che hanno lottato per la pace, la democrazia e la libertà. Unitamente a ciò, verranno predisposte delle schede biografiche presso alcune delle targhe e delle lapidi che in città ricordano i protagonisti dell’Antifascismo e della guerra di Liberazione. L’appuntamento è alle ore 16.00 del 25 Aprile 2022 in Piazza Bruno Buozzi. La passeggiata toccherà le seguenti vie: Via Vincenzo Mauri, Via Emo Battisti, il ponte sul Serra, Viale fratelli Rosselli, Viale Martiri della Libertà, Rotonda Raul Angelini, Lungonera Germinal Cimarelli, il
Monumento ai Resistenti, la Targa ad Aspromonte Luzzi sul ponte sul Nera e la rotonda intitolata a Alfredo Filipponi. La manifestazione si concluderà presso il Belvedere ’13 Giugno’.

Amelia Lunedì 25 aprile la sezione dell’Anpi amerina partecipa alla cerimonia indetta dall’Amministrazione Comunale alle ore 12 in piazza Augusto Vera con la commemorazione e la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti. Con la partecipazione dei complessi Bandistici di Amelia e Fornole

Arrone Nel borgo della Valnerina la sezione Anpi ‘Dante Bartolini’ partecipa alla cerimonia indetta dall’amministrazione Comunale con la deposizione della corona e l’omaggio ai caduti con l’intervento del Sindaco Fabio Di Gioia. Successivamente una delegazione della sezione si recherà presso il cimitero comunale per deporre un fiore sulla tomba dei partigiani. Sarà presente la banda musicale di Arrone. Il ritrovo è alle ore 11 in piazza Garibaldi.

Giove La sezione di Giove organizza una serie di iniziative per l’intera giornata del 25 aprile. Alle ore 11 commemorazione presso il Monumento ai caduti con l’intervento del Sindaco Marco Morresi e di Stefania Piersanti Presidente della Sezione Anpi. Alle ore 16,30 presso l’ex chiesa di San Giovanni ’77 volte liberi’ incontro pubblico con lo storico Angelo Bitti ‘Dal fascismo alla democrazia: guerra e Resistenza in Italia e in Umbria’ e Leonardo Vescarelli (associazione Berti Marino) ‘La memoria da preservare. Resistenza e Liberazione nella Bassa Umbria e a Giove’. Coordina Sergio Fontana (Anpi Giove). A seguire: ‘Resiste e Canto’, un viaggio tra le canzoni popolari di resistenza, di lotta e di lavoro, con la partecipazione del gruppo vocale ‘COR’INCANTINA diretto da Susanna Ruffini.

Narni, Orvieto, San Gemini e Otricoli Per il 25 Aprile, nella città dell’Anello, cerimonia organizzata dall’amministrazione Comunale e dalla sezione Anpi ‘Ivo Germani’. Alle ore 9 corteo da Piazza dei Priori fino al cimitero di Narni Scalo con deposizione di corone al monumento ai caduti partigiani e alle lapidi commemorative Alle ore 12 partecipa alla commemorazione presso il monumento ai partigiani di Monte San Pancrazio. A Orvieto Anpi alla cerimonia indetta dal Comune, così come a San gemini e Otricoli. Qui si terrà la commemorazione dei partigiani Gaetano di Blasi e Orazio Costorella. Alle ore 10 celebrazione Santa Messa presso la Chiesa di San Nicola. Ore 10,30 corteo fino alla piazza dedicata ai due combattenti vittime di rappresaglia tedesca. In questa occasione verrà ufficializzato il gemellaggio con i Comuni di Misterbianco e Calatafimi, Comuni di nascita dei due partigiani. Parleranno i Sindaci dei tre Comuni e gli storici Angelo Bitti e Sergio Bellezza. Poi i partecipanti confluiranno al Monumento dei Partigiani del Monte San Pancrazio. Saranno presenti Nicoletta Filipponi (Vice-presidente dell’Anpi Provinciale) e rappresentanti dell’Anpi di Narni.

Norcia A Norcia l’appuntamento è a Porta Romana alle 10.45 per poi raggiungere in corteo piazza Vittorio Veneto dove il sindaco Nicola Alemanno deporrà un a corona al monumento ai caduti e terrà un intervento. Saranno presenti le rappresentanze dell’ associazioni combattentitiche e d’arma della città di Norcia. I servizi musicali saranno a cura del complesso bandistico Città di Norcia.

I commenti sono chiusi.