Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 7 febbraio - Aggiornato alle 12:48

L’ex prete cattolico che si dichiarò omosessuale ordinato vescovo anglicano. E’ il primo caso

Da sacerdote nella diocesi di Narni Amelia è stato anche aiuto esorcista

di M.T.

Mons. Luca Ceccarelli, gay dichiarato, ex prete cattolico romano, della diocesi di Terni Narni Amelia, nella quale ha ricoperto diversi ruoli di rilievo tra i quali anche aiuto esorcista, è stato ordinato vescovo per la inclusive anglican episcopal church, diocesi italiana della Anglican Free Communion International.

LA CERIMONIA: FOTOGALLERY

Approfondimento A presiedere il sacro rito la vescova primate Maria Vittoria Longhitano, prima donna vescovo e prima presbitera ordinata in Italia, con la presenza dell’arcivescovo Lenne, presiding bishop della Anglican Free Communion International in Europa. Alla consacrazione avvenuta sabato nel capoluogo umbro era presenta anche la professoressa Caponera, pioniera dell’ecumenismo del centro ecumenico San Martino con alcuni suoi collaboratori. Una cerimonia solenne, nella cappella di San Filippo Neri, accompagnata da un coro composto da elementi provenienti da varie chiese. Particolarmente commuovente il racconto del percorso del neo-vescovo: dall’impegno per gli ultimi nella chiesa cattolica alla scoperta della propria omoaffettività, che ha portato al gesto di coerenza di lasciare per confluire nella Inclusive anglican episcopal church. Monsignor Ceccarelli, non ha mai smesso di occuparsi di coloro che vivono un disagio sociale ed esistenziale: «La comunità perugina di Villa Pitignano – dichiara a Umbria24 – accoglie coloro che sono ‘rifiutati’ dalle altre chiese cristiane per diverse ragioni, a causa dell’orientamento sessuale, di un matrimonio fallito o di scelte esistenziali controcorrente e tende la mano a chi soffre, per esempio, attraverso le unità di strada», organizzate dalla comunità guidata dall’ex prete cattolico. Monsignor Ceccarelli ricopre il ruolo di vicario generale e Cancelliere della inclusive anglican episcopal church.

I commenti sono chiusi.