Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 06:52

In Umbria senza dose quasi un adolescente su due. Appello di pediatri e Regione: «Vaccinatevi»

A poco meno di 20 giorni dall’avvio della scuola deve ancora aderire alla campagna il 47% della fascia 12-19 anni. Domenica il secondo vaccine day

Una ragazza in un punto vaccinale di Perugia (©Fabrizio Troccoli)

di Dan.Bo.

In vista del secondo vaccine day dedicato alla fascia 12-18 anni, in programma sabato a Terni e domenica in tutti gli altri punti vaccinali dell’Umbria, i vertici della sanità regionale e i pediatri di libera scelta invitano le famiglie a vaccinare gli adolescenti. L’appello arriva dopo che il primo vaccine day, domenica scorsa, si è rivelato un flop con poco più di 300 dosi somministrate.

VACCINI, IL PORTALE REGIONALE

L’appello «Il vaccino anti Covid-19 – dicono – fornisce un enorme vantaggio individuale, per la salute del singolo, ma anche collettivo, garantendo il mantenimento delle relazioni sociali, a scuola, in famiglia e nel tempo libero. È importante che i genitori che hanno scelto di vaccinarsi, per evitare l’infezione in forma grave e quindi il ricorso al ricovero ospedaliero, trasmettano ai propri figli la consapevolezza che solo il vaccino fornisce la sicurezza di mantenere una vita in salute e la libertà di frequentare altre persone senza pericoli».

I numeri Secondo l’ultimo report del governo (aggiornato a venerdì) sull’andamento della campagna vaccinale, sui 63.610 ragazzi dai 12 ai 19 anni in Umbria è stata somministrata la prima dose a 33.973, pari al 53,4%; poco meno della metà, quindi, a 17 giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico deve ancora essere vaccinata. A completare il ciclo invece sono stati 10.761. Su questo fronte l’Umbria, al momento, rispetto alla media nazionale è indietro: 31% di vaccinazioni completate nella fascia 16-19 anni (contro il 44% nazionale), mentre in quella 12-15 si parla del 3% a fronte del 15% nazionale. Per quanto riguarda la prima dose, invece, la regione è in linea con il resto del paese.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.