Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 19 settembre - Aggiornato alle 12:27

Terni, in tanti e commossi per l’ultimo saluto a Laura Anasetti: «È surreale, ancora non riusciamo a realizzare»

Spaesamento e sgomento nella chiesa di San Paolo per l’addio alla giovane donna morta il giorno dopo aver dato alla luce la sua bambina

Chiesa di San Paolo Terni. I funerali della giovane mamma Laura Anasetti

di Maria Giulia Pensosi

La città di Terni si stringe attorno ai familiari di Laura Anasetti nella chiesa di San Paolo Apostolo, quartiere Cesure. C’è silenzio, commozione, spaesamento in chiesa nel pomeriggio di giovedì dove in tanti si sono radunati per rendere omaggio alla giovane mamma che ha perso la vita dopo avere messo al mondo la sua bambina Ludovica. Nel pomeriggio di mercoledì, all’ospedale di Foligno,  si è proceduto all’autopsia per conoscere le cause che sarebbero all’origine del malore che ha strappato dai suoi cari affetti questa giovane mamma, molto conosciuta in città, anche per il suo lavoro in un locale del centro storico. Quando il feretro è giunto nella chiesa in tanti si sono avvicinati, mentre altri hanno preferito rimanere all’esterno: «Ancora non ce ne capacitiamo – sussurrano alcuni conoscenti di Laura fuori dalla parrocchia -, non abbiamo realizzato quanto è successo. No, non è vero».

 

Una comunità colpita È palpabile lo sgomento che ha colpito questa intera comunità che, in poche ore, ha dovuto fare i conti con due giovani vite perdute. Sono in programma per domani venerdì, nella stessa chiesa, i funerali di Massimo Raggi, il 24enne che ha perduto la vita sul Rato. «La nostra sorella Laura – ha detto don Marco Castellani durante la celebrazione – si è addormentata nella pace di Cristo. Anche noi che sentiamo tristezza di questo distacco supplichiamo Dio che possiamo andare incontro a Cristo quando la nostra vita apparirà nella gloria. Ci metteremo a disposizione per ricordare Laura nei prossimi giorni e pregare ancora con la famiglia». In ricordo della giovane è stata organizzata una raccolta fondi, da devolvere per opere di bene. Dopo le celebrazioni, i familiari e gli amici in lacrime si sono raccolti intorno alla bara bianca per un ultimo momento intimo con la loro Laura, prima che l’auto con il feretro lasciasse definitivamente il piazzale della chiesa, al suono delle campane. 

I commenti sono chiusi.