Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 5 agosto - Aggiornato alle 19:43

Green pass obbligatorio da fine mese per viaggi, sport ed eventi: via libera dalle Regioni

Decreto atteso giovedì, c’è da sciogliere il nodo dei nuovi indicatori per le fasce di rischio. Obbligo vaccinale ai prof: si discute

C’è l’ok dei presidenti di Regione all’introduzione dell’obbligo di green pass per i luoghi a rischio assembramento.

Green pass dal 26 luglio E ora, probabilmente giovedì, il governo approverà il decreto che dovrebbe entrare in vigore il 26 luglio, imponendo anche in zona bianca la certificazione verde per eventi, spettacoli, viaggi e attività sportiva. Resta da decifrare la decisione per i ristoranti al chiuso, dove potrebbe bastare la prima dose di vaccino per poter entrare. Nel decreto, naturalmente, saranno previste anche le sanzioni per i gestori di locali e attività che non rispetteranno le prescrizioni, ma anche per i clienti.

Indicatori ospedalieri Come rileva il Corriere della Sera, poi, già da venerdì alcune regioni potrebbero tornare in zona gialla e per questo le Regioni hanno chiesto, anche nelle ultime ore, di modificare i parametri: il governo sarebbe orientato a far scattare la prima tranche di restrizioni nelle regioni in cui sono occupati il 5 per cento delle terapie intensive e il 10 per cento dei posti letto di area medica, mentre gli enti locali chiedono di salire rispettivamente al 20 e al 30 per cento.

Prof e vaccino Sarà il decreto a indicare i due parametri e anche l’elenco dei luoghi in cui occorrerà il green pass, mentre nel provvedimento del governo atteso giovedì non sarà inserito l’obbligo vaccinale per i prof, su cui è ancora aperta la discussione. I presidenti di Regione, comunque, hanno chiesto di «raccomandare la vaccinazione per il personale scolastico e universitario, sia docente che tecnico-amministrativo», ma soprattutto di «prevedere che in caso di focolai a scuola possa seguire le lezioni in presenza soltanto chi ha il green pass».

I commenti sono chiusi.