Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 novembre - Aggiornato alle 21:02

Gis Day 2020, nona edizione a Perugia dedicata alla ‘citizen science’

Il 18 novembre l’evento nato per celebrare la cultura geografica. Scuole protagoniste di un progetto di raccolta dati

Il Covid non ferma il Gis Day. L’edizione 2020 si svolgerà anche nel capoluogo umbro il 18 novembre seppure online, per celebrare la cultura geografica, la scienza del dove, le tecnologie geospaziali e le loro molteplici applicazioni che fanno la differenza nella nostra società.

Gis Day L’appuntamento perugino, organizzato da GisAction, divisione dell’azienda umbra TeamDev dedicata allo sviluppo di Sistemi Informativi Geografici a beneficio degli attori dello Sviluppo Sostenibile, vedrà come co-organizzatore la Regione Umbria poiché, come rende noto l’assessore regionale Enrico Melasecche Germini, da anni l’ufficio geologico regionale impiega i Gis nella gestione delle attività quotidiane ed a supporto delle emergenze e quindi è importante divulgare le potenzialità dei Gis a tutti i livelli, infatti nel 2019, informa Andrea Motti responsabile dell’ufficio geologico regionale, sono state decine di migliaia gli utenti che hanno scaricato i prodotti realizzati in ambiente Gis messi a disposizione in formato aperto. L’iniziativa, che ha il supporto del media Partner Umbria24 e il patrocinio del Comune di Perugia, Provincia di Perugia, Arpa Umbria, Società Geografica Italiana, Istituto Tecnico Agrario Superiore “Augusto Ciuffelli” di Todi, potrà essere seguita online gratuitamente.

Gis per la citizen science La giornata di condivisione e discussione verterà su “Il Gis per la citizen science”, un tema molto attuale e di interesse globale che vede i cittadini protagonisti della conoscenza scientifica attraverso la segnalazione volontaria di dati geolocalizzati. Come nelle precedenti edizioni, l’evento vedrà anche la partecipazione di enti pubblici, Ong, associazioni, che in vario modo hanno sfruttato le potenzialità delle applicazioni su base Gis in supporto alle loro attività: censimenti, monitoraggi, gestione criticità. Attraverso esempi concreti e tante storie di successo, sarà messo in evidenza come la tecnologia Gis permette di avere accesso a dati e informazioni per interpretare la realtà e prendere decisioni. Si parlerà quindi di applicazioni per raccogliere dati in situazioni di emergenza e dati ambientali, di strumenti per monitorare lo stato di avanzamento di un progetto nonché di indagine, di monitoraggio e di comunicazione.

Nelle scuole Verrà attivato un progetto rivolto alle scuole per rendere gli studenti soggetti attivi nella citizen science attraverso la raccolta di dati sul territorio, che riguarderanno la percezione della cittadinanza in merito a problematiche, buone azioni o risultati nell’ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile, e saranno nel contempo divulgatori di temi comuni. La scuola è un luogo per l’apprendimento di nuove conoscenze che negli ultimi anni ha dato ampio spazio all’utilizzo di tecnologie digitali come strumento di ampliamento dell’offerta formativa. Coinvolgere le scuole vuol dire far arrivare alle nuove generazioni il messaggio di una cultura geografica che sviluppi l’indagine scientifica, il ragionamento spaziale e le capacità di pensiero critico degli studenti, aumentando nel contempo la loro conoscenza del territorio e dello spazio che li circonda. Il Gis Day intende quindi offrire l’opportunità a tutta la comunità di condividere i propri risultati, di ispirare altri all’innovazione e all’integrazione della dimensione geografica, di scoprire nuovi modi di utilizzare i Gis per raccogliere e creare informazioni di valore.

Dal 1999 Il Gis Day, giunto alla sua IX edizione in Umbria, è stato portato per la prima volta in questa regione da TeamDev, che ha curato la promozione di tutte le precedenti otto edizioni. Ogni anno gli argomenti dell’evento hanno ruotato intorno a problematiche di attualità, buone pratiche e innovazione, nell’applicazione e nella gestione dei Sistemi Informativi Geografici, mantenendo sempre saldi gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile come chiave di lettura. La prima edizione fu promossa da Esri nel 1999 come iniziativa per far conoscere la geografia e gli usi del Gis. Più di 20 anni dopo, il Gis Day è diventato un movimento globale: nello stesso giorno, in tutto il mondo vengono organizzati eventi per coinvolgere e mostrare a professionisti, studenti e appassionati le numerose funzionalità dei Sistemi Informativi Geografici nella protezione e salvaguardia ambientali, nella gestione delle emergenze, in campo sanitario, nell’educazione, e molto altro.

I commenti sono chiusi.