martedì 7 luglio - Aggiornato alle 21:51

Fase 2, le visite ai cimiteri di Narni e Amelia sono a tempo: controlli all’ingresso

Mascherine, guanti e distanza di sicurezza: nella città dell’Anello lunedì sanificazione, nell’Amerino accessi in ordine alfabetico

Dopo il via libera all’apertura dei cimiteri ecco via via le regole di accesso per far visita ai defunti. Pubblicate anche quelle dei comuni di Narni e Amelia, secondo le disposizioni dei sindaci, Francesco De Rebotti e Laura Pernazza.

A Narni I cimiteri saranno aperti dal martedì alla domenica dalle 7 e 30 alle 12 e 30 e dalle 15 alle 18. Il lunedì i cimiteri resteranno chiusi per consentire esclusivamente le attività di sanificazione degli spazi e delle attrezzature comuni, di tumulazione o inumazione e di esumazione o estumulazione. Nell’ordinanza si stabilisce inoltre che sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione dei congiunti, fino ad un massimo di 15 persone, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Le operazioni di tumulazione o inumazione, dovranno avvenire alla presenza di un massimo di cinque familiari, parenti o congiunti, purché sia possibile rispettare tra di essi la distanza minima di un metro, degli operatori delle imprese di onoranze funebri e degli operatori cimiteriali.

Dispositivi Anche tutti gli operatori – è indicato nell’ordinanza del sindaco De Rebotti – dovranno essere dotati di adeguati dispositivi di protezione. Per tutti vige l’obbligo di accesso con mascherina e guanti o gel igienizzante, salvo impedimenti da dimostrare con specifico certificato medico. Il personale di controllo è autorizzato a pretendere l’impiego dei dispositivi di protezione individuali e a sollecitare le persone per favorire l’uscita dopo massimo 30 minuti dall’ingresso, al fine di evitare il rischio di creare assembramenti e di dare a tutti l’opportunità di accedere. Nella disposizione del sindaco si invitano i visitatori a dotarsi di contenitore o innaffiatoio personale per l’acqua dei fiori. Ove si dovessero utilizzare i contenitori ordinariamente disponibili presso i cimiteri, è fatto obbligo di utilizzare guanti o gel igienizzante.

Laura Pernazza Il sindaco di Amelia ha invece disposto che nei cimiteri del centro storico gli ingressi sono consentiti dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 20 di ogni giorno. Nelle frazioni invece solo dalle 8 alle 12. Secondo quanto stabilito dal Comune l’accesso è contingentato con un numero massimo di persone a seconda della struttura. Al cimitero di Amelia al massimo 60 persone, a quello di Fornole 30, a quello di Porchiano 20 e a quello di Collicello Montecampano, Macchie, Foce e Sambucetole 15. Solo al cimitero di Amelia si ricorre agli ingressi in ordine alfabetico per diradare il numero di visitatori in contemporanea: Dalla A alla M nei giorni dispari, dalla N alla Z nei giorni pari. L’accesso ai cimiteri è comunque consentito ad una sola persona per nucleo familiare, salvo necessità di accompagnamento per persona non autosufficiente. La permanenza massima all’interno è di 30 minuti. Vige l’obbligo di distanziamento di un metro e di utilizzo di mascherina e guanti o, in mancanza di questi ultimi, di sanificazione delle mani con appositi gel posti all’ingresso. I funerali infine possono essere celebrati solo al di fuori degli orari di apertura al pubblico.

I commenti sono chiusi.