Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 3 luglio - Aggiornato alle 22:16

Due anni di Perugia solidale, la festa venerdì in piazza Puletti

Nella piazzetta appena riqualificata, le celebrazioni per il compleanno del comitato nato sotto lockdown

Di Letizia Biscarini

Una festa per celebrare i due anni del comitato Perugia Solidale in piazza Puletti, nuova zona pedonale di piazza Grimana, a fianco ai campi da basket, appena restituita alla cittadinanza a seguito di lavori di ripristino. La giornata prevede attività ricreative per bambini e adulti e punti informativi riguardanti i progetti promossi dal comitato, dall’orto sociale alle lotte sulla casa, una mostra fotografica e la proiezione del documentario ‘Cassette vuote – sopravvivere in pandemia senza le istituzioni’.  Nato durante il lockdown del 2020, il comitato Perugia Solidale è un movimento creato dal basso per uscire dalla crisi sanitaria, economica e sociale aggravata dalla pandemia. I progetti promossi dal comitato riguardano, infatti, diversi temi sociali: il progetto Gasp Zappe, ad esempio, punta a costruire un modello di mutuo sostegno tra produttori di generi alimentari, cittadini e famiglie che, a causa della crisi causata dalla pandemia, hanno difficoltà ad acquistare beni di prima necessità. Al gruppo d’acquisto solidale si unisce il progetto dell’orto sociale “Terra e Libertà”: un terreno in stato di abbandono nella zona di Collestrada, preso in gestione dal comitato e reso produttivo grazie al lavoro di volontari e disoccupati.

La questione abitativa E ancora lo sportello sociale per le vertenze riguardanti la questione abitativa delle case popolari e gli affitti a canone concordato. Il comitato, come riportato nella pagina Facebook, ha già organizzato diverse assemblee per i condomini delle palazzine Ater del complesso de I Loggi e ne ha in programma un’altra per lunedì 30 maggio. Le richieste riguardano il malcontento per l’aumento ingiustificato delle spese condominiali, mossa che, come si legge in un post, “sembra dare inizio ad una vera e propria privatizzazione dei servizi per la casa”. I condomini lamentano non solo ambiguità nelle spese e aumento dei canoni concordati, ma anche numerosi alloggi vuoti che potrebbero essere assegnati agli aventi diritto in graduatoria e che ancora si trovano senza una casa.

La comunità che riparte Tante, dunque, le attività e i temi in programma per la giornata di venerdì 27, in un luogo simbolico di fronte alla porta nord della città, dove turisti e abitanti potranno rilassarsi immersi nel verde. Un luogo una volta invaso dalla sosta selvaggia e dalle auto e ora restituito alla comunità. Con i lavori ufficialmente terminati da qualche settimana, la festa per i due anni del comitato segna l’inizio di una nuova stagione di riqualificazione per tutta la piazza. Da parcheggio a luogo d’incontro, il comitato fa rivivere piazza Puletti strappandola definitivamente al traffico e riconsegnandola alla cittadinanza.

I commenti sono chiusi.