Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 27 gennaio - Aggiornato alle 16:42

Covid, nuova ondata di tamponi a Terni: lunghe code in via Bramante e sulla Marattana

Molecolari dopo le feste anche a Narni, Usl 2 chiede collaborazione dei cittadini. De Rebotti: «Test per i più piccoli»

Polizia locale sul posto già dalle prime ora di lunedì mattina al punto tamponi in via Bramante a Terni. L’obiettivo è quello di gestire il traffico ed evitare i disordini che si sono verificati nei giorni scorsi. Boom di test dopo le feste. La situazione non è differente al nuovo hub di Narni, presso i parcheggi dell’ufficio Dogane, dove nell’arco della mattinata la coda di vetture parte dalla rotonda sulla Marattana. Intanto il sindaco della città dell’Anello, Francesco De Rebotti, chiede alle autorità sanitarie competenti di ripristinare il servizio di screening per i più piccoli: «Tamponi immediati ai bambini entrati in contatto con i positivi». L’Usl Umbria 2 chiede la collaborazione dei cittadini.

Code drive Terni e Narni Secondo le disposizioni impartite dagli agenti del corpo Municipale a Terni, la fila di macchine per chi deve sottoporsi al prelievo molecolare costeggia lo stabile di uffici e ambulatori Usl per poi fare il giro dell’isolato che comprende cinema e steak house in modo da lasciare libero l’accesso al parcheggio della zona. A pochi giorni dall’apertura del nuovo punto prelievi di Narni, trasferitosi dallo Scalo sulla Marattana «per garantire una migliore fluidità del traffico e un più agevole accesso nella nuova area», si formano lunghe code lungo la strada provinciale. A gestire la viabilità anche in questo caso di pensa la polizia Locale. L’azienda sanitaria ternana chiede la collaborazione dei cittadini: «Non serve presentarsi prima dell’orario indicato sulla richiesta di tampone, in tarda mattinata il traffico scorre più velocemente e questo succede perché i cittadini si recano al punto prelievi tutti alla stessa ora ovvero la mattina presto. Il serpentone si forma anche per via di chi si mette in coda senza prenotazione, sarebbe meglio evitare per non creare ulteriori ritardi».

VAI AL VIDEO

Tamponi per bambini Test per i più piccoli e non solo isolamento: «Chiederò ufficialmente a Regione ed Usl – si legge in un post del primo cittadino di Narni – con tutti i miei mezzi a disposizione, di ripristinare il tampone immediato ai bambini entrati in contatto con casi positivi generati negli ultimi giorni prima di Natale. L’isolamento fiduciario di 14 giorni senza tampone per i bambini sta generando un problema ingestibile da parte di genitori che lavorano. I problemi del sistema non possono essere scaricati sulle famiglie quando queste non possono materialmente sopperire». Intanto continua a crescere la curva dei positivi in Umbria, sono infatti 8.507 i casi attuali (+ 935 rispetto al giorno di Santo Stefano).

 

 

I commenti sono chiusi.