Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 21:49

Covid, a Guardea il mercato resta chiuso. Lattanzi: «Scuole secondarie chiuse? Perplesso»

Il sindaco firma nuova ordinanza: «Contagio da varianti molti più rapido, attenzione». Ecco ‘To Italy with love’

Il sindaco di Guardea e presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, ha emesso un’ordinanza con la quale proroga la chiusura totale del mercato settimanale di Guardea. «Il provvedimento in parte già disposto con ordinanza regionale – spiega il sindaco in una nota – è motivato dal fatto che i luoghi e gli spazi del mercato possono essere forieri di diffusione del virus covid-19. L’ evoluzione dei contagi, anche nei paesi limitrofi al nostro, specialmente nell’orvietano ci induce a prestare e raccomandare sempre la massima attenzione per evitare il diffondersi del virus che, nelle sue varianti, è molto più rapido. Per questo far innalzare il livello delle positività, che oggi sono molto basse, è piuttosto facile con il rischio di entrare in zona rossa e soprattutto di mettere a repentaglio la salute dei cittadini, specie quelli più deboli».

La scuola Il sindaco rivolge quindi di nuovo un appello ai cittadini a porre massima attenzione, a rispettare le norme e ad indossare sempre le mascherine, curando l’igiene delle mani e le distanze, ed evitando assembramenti. Lattanzi coglie l’occasione anche per sottolineare che a Guardea le nuove disposizioni regionali hanno permesso la riapertura della scuola primaria. «Restano però – afferma Lattanzi – forti perplessità sul protrarsi della chiusura della secondaria di primo grado». 

Guardea, 3mila mascherine Approda intanto anche a Guardea il progetto ‘To Italy with love’ che si prefigge l’obiettivo di aiutare cittadini e istituzioni nell’affrontare la pandemia. L’associazione fondata da alcuni cittadini tedeschi, capitanati da Hansjorg Kunzel, residente in Umbria, ha donato recentemente al Comune di Guardea 3mila mascherine. “Verranno tutte distribuite rapidamente secondo criteri che definiremo molto presto”, dichiara il sindaco, Giampiero Lattanzi che è anche presidente della Provincia di Terni, il quale rivolge un sentito ringraziamento all’associazione e ai suoi promotori.

Lattanzi «C’è bisogno di iniziative come queste – afferma Lattanzi – che partendo dal basso aiutano le istituzioni ad operare in un contesto del tutto inedito e così difficile. Il progetto ‘To Italy with love’ – spiega sempre il sindaco – nasce da un episodio personale del signor Kunzel. L’ ideatore dell’iniziativa si trovò infatti in Umbria proprio l’anno scorso, allo scoppiare della pandemia, ed era il periodo in cui non si trovavano assolutamente mascherine. Da qui l’idea di raccogliere fondi per acquistare i dispositivi di protezione e dare un aiuto concreto affinché il problema non si ripetesse più. Voglio ringraziare anche Stefano Zaiotti – conclude Lattanzi – che si è prodigato per la nostra comunità ed ha provveduto alla consegna delle mascherine».

I commenti sono chiusi.