Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 07:19

Covid, tasso di positività torna a crescere e ancora lieve aumento dei ricoverati. Un altro morto a Terni

Nelle ultime 24 ore contati 142 nuovi positivi, ma i ricoveri in area medica restano al 4% e in terapia intesiva all’1%

©Fabrizio Troccoli

di C.F.

Torna a crescere la positività in Umbria. Sì, perché nelle ultime 24 ore sono stati scoperti altri 142 casi di Covid-19 a fronte di 2.648 tamponi che consegnano un tasso del 5,3 per cento, significativamente più elevato di quello di martedì scorso, quando era del 2,85 per cento, ma anche più alto di quello di martedì 27 luglio e martedì 20 luglio, quando si attestava, rispettivamente, a 4,2 e 3,3 per cento. A Terni un altro morto dopo quello di lunedì.

Tasso di positività torna a crescere Il livello di positività emerge dal bollettino del 10 agosto 2021 sulla diffusione del virus in Umbria, che fa registrare anche un lieve aumento dei ricoverati, che passano dai 30 di lunedì ai 31 di martedì, mentre in Terapia intensiva resta un solo paziente, senza variazioni rispetto alle 24 ore precedenti. In questo senso la rilevazione di Agenas, che risale comunque al 9 agosto, continua a segnalare un’occupazione dei posti letto del 4 per cento in area medica e dell’1 per cento in Terapia intensiva, a fronte di soglie indicate dal ministero della Salute per mantenere la zona bianca che sono, rispettivamente, del 15 per cento e del 10 per cento.

Un morto a Terni Secondo quanto si è appreso martedì mattina un uomo di 72 anni è morto all’ospedale Santa Maria di Terni. Il paziente, non vaccinato – è stato detto – presentava multiple e gravissime patologie, era ricoverato dal 23 luglio nel reparto di Terapia Intensiva Covid, in quanto risultato positivo.Era giunto in ospedale in condizioni gravi e nonostante le cure intensive praticate per molti giorni dal personale sanitario non ha superato le complicanze della malattia.

Occupazioni ospedali Nel monitoraggio di Agenas, poi, c’è anche il trend del livello di ospedalizzazione: in Umbria fino al 3 agosto la saturazione dei posti letto in area medica era del 2 per cento, mentre il giorno seguente si è saliti al 3 per cento, mantenuto fino al 7 agosto quando è stato raggiunto il 4 per cento; per quanto riguarda l’andamento delle Terapie intensive, invece, emerge che ino al 5 agosto la saturazione in Umbria era al 2 per cento poi è scesa all’1 per cento, livello su cui tuttora si mantiene. Il bollettino del 10 agosto 2021 sulla diffusione del virus in Umbria, poi, segnala anche un altro decesso già riportato lunedì: si tratta della 66enne affetta da gravi patologie e morta all’ospedale di Terni. Il bilancio delle vittime positive al Covid-19 è quindi salito a 1.425 dopo oltre 30 giorni trascorsi senza contare morti.

@chilodice

I commenti sono chiusi.