Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 12 agosto - Aggiornato alle 17:11

Covid-19, altri 1.500 positivi e aumentano ancora ricoverati. In sette giorni nuovi casi +57 per cento

Occupazione dei posti letto di area medica risale al 22 per cento, mentre il tasso di positività lievita di otto punti rispetto a giovedì scorso

©Fabrizio Troccoli

di C.F.

Altri 1.500 nuovi positivi e ancora balzo dei ricoverati, che salgono a 175 (17 in più). Continua a correre il contagio di Omicron 5 in Umbria come certifica il bollettino del 30 giugno, ma anche il focus settimanale della Fondazione Gimbe.

Nuovi casi +57 per cento in sette giorni In regione, infatti, viene segnalato un incremento di nuovi casi del 57,4 per cento, superiore alla media nazionale che gira intorno al 50 per cento, anche se Molise (80,2), Campania (75,2) e Toscana (68,2) sono messi anche peggio. In Umbria, comunque, la diffusione della nuova variante è decisamente più intensa nella provincia di Perugia, dove i nuovi casi sono il 69,2 per cento in più della scorsa settimana, mentre in quella di Terni l’aumento è più contenuto, attestandosi a 29,6 per cento.

Incidenza a 1.400 Oltre ai nuovi casi, risulta sopra alla media nazionale anche l’incidenza, ovvero i casi attualmente positivi ogni 100 mila abitanti, che nella regione è tornato oltre quota 1.400, mentre il tasso medio italiano gira appena sopra a 1.300, ma anche qui ci sono livelli di contagio più intensi, come in Calabria e Abruzzo (entrambi sfiora 2 mila).

Occupazione area medica al 22 per cento Contestualmente, Gimbe rileva quello che è sotto gli occhi di tutti, Regione compresa, che ha infatti aumentato i posti letto. La saturazione dei reparti di area medica in Umbria è tornata al 22,1 per cento ed è la più alta del paese, dove invece non si è ancora superato il 10 per cento. Per quanto riguarda l’occupazione delle terapie intensive, invece, l’Umbria è all’1,2 per cento, mentre in Italia si è oltre il 2,5 per cento, in ogni caso lontanissimi dalle soglie di guardia.

Altri 1.500 nuovi positivi e ancora balzo dei ricoverati Il bollettino odierno, poi, segnala che 1.560 nuovi casi scoperti in Umbria a fronte di 816 molecolari e 3.722 antigenici, che consegnano una positività del 34,3 per cento in marcata crescita su quella di giovedì scorso, che era del 28,2 per cento. Nonostante i 400 nuovi guariti continua a crescere il numero degli umbri costretti a casa dal virus, che sono tornati ampiamente sopra quota 13 mila, attestandosi precisamente a 13.881 (quasi mille in più). Negli ospedali, poi, si registra un nuovo balzo in avanti, coi ricoverati che sono 175 (17 in più) di cui cinque in rianimazione (quattro in più), 120 in area medica (cinque in più) e 50 in altri reparti (otto in più).

I commenti sono chiusi.