lunedì 26 agosto - Aggiornato alle 00:05

«Centro vivibile e più parcheggi», nasce a Terni il comitato Ztl quartiere Duomo

Residenti e commercianti contro le recenti modifiche alla viabilità tra via del Vescovado e via Aminale, scatta raccolta firme

di Mar. Ros.

Il Comune di Terni è già stato informato e dalla conferenza dei capigruppo la materia è già passata al vaglio della prima commissione consiliare alla presenza dei rappresentanti del nuovo comitato Ztl quartiere Duomo di cui fanno parte residenti e commercianti. Quello che chiedono è la modifica della viabilità tra via del Vescovado e via Aminale ripristinando il passaggio, nonché maggiore attenzione alle loro esigenze di parcheggio. «Gli stalli di sosta, con le modifiche a Ztl e aree pedonali, sono stati sensibilmente ridotti e nelle vicinanze non esistono aree di parcheggio riservate a chi vive e lavora nell’area circostante la cattedrale».

Residenti e commercianti Ztl Duomo La numero uno della prima commissione di Palazzo Spada, la leghista Sara Francescangeli, ha fatto sì che all’audizione del comitato prendessero parte anche tre assessori: Stefano Fatale con delega al Commercio, Benedetta Salvati con delega alla Mobilità ed Enrico Melasecche titolare dei Lavori pubblici. Consegnato così all’amministrazione il documento elaborato dal comitato Ztl quartiere Duomo di Terni che tra le altre cose chiede maggiore libertà di movimento tra gli immobili della loro zona di residenza, anche e soprattutto per i mezzi di soccorso e più in generale per ragioni di sicurezza; a tal fine richiesto anche un adeguamento dell’illuminazione e l’implementazione del sistema di videosorveglianza. A supporto delle loro richieste, gli attivisti hanno presentato al Comune anche una lista di firme, la petizione è aperta. Dal comitato: «Questione in mano all’amministrazione comunale».

 

I commenti sono chiusi.