Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 06:39

Aumentano i ricoveri covid anche in intensiva. Le prime dosi ritornano a crescere

Sulle terze dosi l’Umbria conferma l’alta posizione in classifica nazionale. Prima dose supera la seconda

L'ospedale di Perugia (©Fabrizio Troccoli)

Il contagio, anche se lentamente, cresce anche in Umbria. Questo dicono, domenica, i dati sui ricoveri, che continuano a essere il primo indicatore di riferimento della pandemia. In un giorno ci sono due posti occupati in più nei reparti covid e due letti occupati in più nelle terapie intensive. Sono stati 81 le persone che sono risultate positive al test covid nelle ultime 24 ore, su 2.151 tamponi e 9.242 antigenici, con un tasso di positività sul totale pari allo 0,7 per cento (0,95 per cento sabato). Salgono di 35 gli attualmente positivi che arrivano a 1.708. Il tasso di positività è dello 0,7, rispetto allo 0,9 di sabato.

Terze dosi Il Sole 24 ore nella giornata di sabato ha posizionato l’Umbria come sesta regione nella classifica nazionale delle terze dosi. Posizionamento sicuramente confermato con i dati di domenica che vedono gli umbri arrivare a 101.149 con la dose booster, che significa copertura totale della vaccinazione per il 12,55 percento della popolazione vaccinabile. Soltanto nelle ultime 24 ore sono state inoculate 4.241 dosi, mentre, ancora nelle ultime ore, ritorna a salire il numero delle prime dosi.

Prime dosi Potrebbe essere il segnale che le politiche del Governo orientate al super green pass, stanno producendo i primi effetti sui no vax. Accade persino che le prime dosi hanno superato le seconde, 551 contro 537. A questo punto gli umbri coperti almeno con una dose sono l’85,95% della popolazione. Le seconde dosi coprono l’84,56% degli umbri. C’è attesa per gli open day senza prenotazione.

I commenti sono chiusi.