Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 25 maggio - Aggiornato alle 13:06

Arpa Umbria scende in campo per la misurazione dei campi elettromagnetici: ecco ‘Mapem’

Un nuovo strumento di monitoraggio ‘in movimento’ sulle aree urbane: focus sui sistemi di comunicazione

Rilevare e monitorare i campi elettromagnetici generati dai sistemi di comunicazione. È questo lo scopo di ‘Mapem’, il nuovo sistema di cui si è dotata Arpa Umbria. Lo strumento, posto sopra il tettino di un’autovettura, consente la misura dei campi in movimento.

Mapem di Arpa Umbria A parlare del nuovo sistema di monitoraggio è Michele Zappia, direttore dipartimento territoriale Umbria nord in un video Youtube di Arpa Umbria: «Misurazioni – spiega – ad integrare quanto già Arpa faceva con i sistemi puntuali e modelli contigui». Ad illustrare meglio il progetto ci pensa Stefano Ortica, responsabile Servizio agenti fisici regionali: «Il sensore – dice nel video – oltre a una sonda di campo elettromagnetico ha anche un rilevatore gps che permette di acquisire le coordinate geografiche del punto di misura in movimento in cui ci troviamo e quindi associa anche il valore di campo elettromagnetico misurato in quell’istante». Il risultato di questa attività è una mappatura su una scala reale molto ampia: «Pensiamo di utilizzarlo in campo urbano – continua Ortica – quindi oltre a rispondere, per esempio, agli esposti dei singoli cittadini che ci chiedono i valori di campo elettromagnetici presso la loro singola abitazione, con questo strumento possiamo rispondere al singolo, ma anche all’intera popolazione di un’area urbana». I dati sono di facile lettura e consultabili anche attraverso Google heart: «Vedremo un tracciato – riprende il responsabile del Servizio agenti fisici – con colori diversi in funzione dei valori di campo che lo strumento avrà misurato lungo il percorso».

I commenti sono chiusi.