lunedì 23 settembre - Aggiornato alle 22:50

Maltempo in Valnerina, danni in diverse zone abitate: le immagini

Una serie di bombe d’acqua ha causato danni ingenti nella zona di Ferentillo, nella Valnerina ternana. Il resoconto è pubblicato dall’Ufficio Turistico del Comune. La perturbazione che sta attraversando il centro Italia da sabato, si è concentrata in queste zone con forti precipitazioni durante la notte di domenica e per tutta la giornata di lunedì. «Delle vere e proprie bombe d’acqua in successione – rifersice una nota del Comune – con quasi 190 mm di acqua caduti in 24 ore, che oltre ad avere aumentato velocemente la portata del fiume Nera e dei suoi torrenti hanno causato frane e allagamenti». VAI ALL’ARTICOLO

Perugia, protesta contro il taglio degli orari: studenti ‘occupano’ la biblioteca

Un’assemblea permanente così da poter mantenere la biblioteca aperta oltre l’orario di chiusura previsto (le 13.45) e consentire agli studenti e ai membri di tutte le altre componenti dell’ateneo di accedere al servizio bibliotecario. Lunedì a Perugia è andata in scena, alla biblioteca di umanistica in piazza Morlacchi, la protesta degli studenti dell’Udu contro il taglio degli orari. Una sentenza del Tar nei giorni scorsi ha infatti confermato la sospensione dell’aggiudicazione della gestione delle biblioteche d’ateneo; una vicenda che comporta un ulteriore periodo di sospensione dell’apertura pomeridiana e che sarà discussa nel merito solo il 5 novembre. Per questo gli studenti chiedono risposte al rettore. Martedì, in Senato accademico, sarà presentata una mozione che impegna l’Ateneo a ripristinare il servizio.

Fotoservizio ©Fabrizio Troccoli

Nuove scoperte in Giordania grazie all’Università di Perugia: un dolmen e una caverna rituale

Continuano le scoperte dell’Università degli Studi di Perugia in Giordania nel sito di Jebel al-Mutawwaq, nella Regione di Zarqa, dove si è appena conclusa l’ottava campagna di scavi archeologici. All’attività hanno partecipato gli studenti dei corsi di laurea triennale in Beni e Attività Culturali e Magistrale in Archeologia e Storia dell’Arte dell’Ateneo perugino. Nel corso della campagna di scavi, in particolare, è stato investigato un nuovo dolmen (tomba a camera megalitica) con un’adiacente area produttiva adibita alla preparazione di banchetti funebri e una caverna, con una prima funzione rituale e una possibile seconda funzione funeraria.Grande interesse ha anche suscitato, presso la comunità scientifica internazionale, la scoperta di una grande struttura circolare in pietra di 6 metri di diametro, di funzione ancora ignota, datata al IV millennio a.C., molto ben conservata.

Le attendevano da tutto il mondo, ecco le inedite immagini dell’artista Salgado sulla facciata della Basilica San Francesco

In occasione del ‘Cortile di Francesco’  Sebastiao Salgado ad Assisi, per sensibilizzare attraverso il suo nuovo progetto ‘Amazonia’ l’umanità sull’importanza della salvaguardia del polmone verde del pianeta. Le immagini inedite proiettate sulla facciata della Basilica Superiore, raccontano  la bellezza di quei luoghi e  degli indigeni che li abitano, scrigni preziosi che stanno scomparendo. Queste immagini insieme ad altre comporranno il nuovo progetto espositivo di Salgado, che culminerà in una mostra che sarà esposta nel 2021 contemporaneamente a Roma, Parigi, Rio de Janeiro e San Paolo, e sarà accompagnata da incontri e dibattiti sull’Amazonia con i capi villaggi di alcune tribù in estinzione.  Come riportato sa Sanfrancesco.org,  tra le numerosissime opere che Salgado ha realizzato nel corso della sua prestigiosa carriera, spiccano tre grandi progetti di lungo periodo: Workers (1993), che documenta le vite invisibili dei braccianti di tutto il mondo, Migrations (2000), un tributo alle migrazioni di massa causate dalla carestia, dai disastri naturali, dal degrado ambientale e dalla pressione demografica, e questa nuova opera, Genesis (2013), il risultato di una spedizione durata otto anni alla scoperta di montagne, deserti, oceani, animali e popolazioni che, si sono finora sottratti al contatto con la cosiddetta società civile – una terra e una vita incontaminate.
Fotoservizio ©Fabrizio Troccoli,

Max Gazzè conquista anche Terni: piazza Europa gremita

Max Gazzé sabato sera ha riempito piazza Europa a Terni, dove ha suonato nell’ambito della manifestazione TerniOn, che si era aperta venerdì con la notte bianca. Successo per il concerto di Gazzè che ha fatto ballare e cantare tante famiglie e tanti giovani (foto Lorenzo Pulcioni)

Nel finale Iemmello salva il Perugia a La Spezia

La fotogallery del pareggio dei biancorossi al ‘Picco’, maturato nel finale

Terni On, prima Notte bianca in attesa attesa di Max Gazzè

Musica, sport e divertimento: queste le tre parole d’ordine che hanno caratterizzato la prima serata di Terni On, la manifestazione di tre giorni che avrà come main event il concerto di Max Gazzè sabato sera dalle 21 in piazza Europa. Venerdì sera per le vie del centro città diversi stand allestiti dalle associazioni per la promozione di sport e musica.

Cassoni nuziali in Galleria: in mostra un pezzo di cultura figurativa della Perugia del ‘400

«L’autunno del Medioevo in Umbria» è la mostra che è stata inaugurata venerdì pomeriggio alla Galleria nazionale dell’Umbria. Il focus centrale della mostra è rappresentato da una serie di cassoni nuziali del Quattrocento, raffinati arredi di lusso in uso nelle dimore rinascimentali italiane, di cui solo pochi esemplari sono giunti fino ai giorni nostri, alcuni ascrivibili a Giovanni di Tommasino Crivelli e alla sua bottega perugina.

Martina Colombari a Cascia per la rinascita di giardini e ciclabile

Nuovo volto per i giardini di piazza San Francesco a Cascia con l’aiuto di 500 dipendenti di Boston consulting Group (Bcg) delle sedi di Roma e Milano. Nel progetto della Fondazione Rava coinvolta anche Martina Colombari, giovedì a Cascia, dove ha visitato le scuole realizzate dalla Fondazione e dove erano in corso gli interventi di decorazione sugli intonaci delle scuole VAI ALL’ARTICOLO

Perugia, via le vecchie edicole di via Mazzini: ecco le nuove