martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 22:37
8 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:00

‘Woodstock’ alla Polvese per la Festa europea della musica: oltre 20 concerti, arrivano gli Almamegretta

La band partenopea in formazione completa con Raiz, accompagnata da Adrian Sherwood ai campionatori e sintetizzatori, e i Boom da Bash

‘Woodstock’ alla Polvese per la Festa europea della musica: oltre 20 concerti, arrivano gli Almamegretta
Turisti all'isola Polvese

di Maurizio Troccoli

Concerti e grandi ritorni, dj set, proiezioni notturne, performance all’aperto, tra Perugia e il Trasimeno, nella suggestiva location dell’isola Polvese: una full immersion senza soluzione di continuità, di giorno e di notte, sarà questo la Festa della musica, in programma con una incredibile pre-edizione dal 17 al 19 e poi con la rassegna ufficiale fino al 21 giugno. Grandi nomi ritornano e nuove band calcheranno i diversi palchi allestiti, per 20 live, e che suoneranno in concomitanza e in intermittenza, tra una location e l’altra. Si annuncia come uno dei grandi appuntamenti destinati a lasciare il segno e a ripetersi negli anni nella formula della Festa europea della musica.

Perugia capitale della musica Per il quarto anno consecutivo, l’associazione culturale Arci insieme al comitato territoriale Arci di Perugia, trasformano il capoluogo umbro in una delle capitali europee della musica, collegandosi con quanto avviene sui palcoscenici delle altre città che aderiscono al progetto della Festa europea della musica.

Gli appuntamenti a Perugia Nei dettagli e, a partire da Perugia, gli appuntamenti dal giardini del frontone si arrampicano per la rupe aggrappandosi al centro storico. Come la festa impone il carattere popolare e gratuito degli appuntamenti caratterizzerà la rassegna, insieme all’utilizzo di spazi non convenzionali per le manifestazioni musicali e la libera e non mercificata partecipazione artistica. Due gli eventi in programma il 20 giugno, a partire dalle 19, sulla terrazza che dai locali di Umbrò introduce ai giardini del Pincetto con ‘Dj Roulette': dj ‘a raffica’ potranno turnarsi alla consolle. Selezioneranno i brani che meglio sapranno interpretare l’atmosfera del contesto con l’obiettivo di creare un mix musicale, un omaggio alla muscia, appunto, e per i differenti gusti di quanti popoleranno l’appuntamento. Il 21 giugno le bellissime scale di S. Ercolano diventeranno una enorme tastiera di pianoforte con il progetto di sound leader: musicisti differenti, che si iscriveranno all’iniziativa, saranno componenti orchestrali di una performance estemporanea. Suoneranno insieme, in un ‘unplugged’ collettivo, con strumenti acustici, che si disporranno ai lati delle scale trasformando la parte centrale in un luogo dell’imprevedibile.

Il grande ritorno: Almamegretta Si è messo mano a un festival che non ha nulla da invidiare ai grandi festival di tante altre capitali europee. Verranno allestiti 4 palchi di cui 2 con ingresso gratuito e 2 che prevedono un biglietto di ingresso in modo da poter rendere l’evento vivibile per tutti ma cercando, allo stesso tempo, i presupposti di sostenibilità di un appuntamento dai grandi numeri. Main stage dove si esibiranno artisti affermati e un secondo palco all’interno della bellissima “Rocca” dove prenderanno forma le performance più ricercate, una consolle per dj fruibile da tutti, sulla spiaggia, e un quarto palchetto nel’ area ristoro per dare spazio alle realtà locali più interessanti. Durante i 3 giorni sono previsti oltre 20 live e 20 dj set. Il primo giorno sarà dedicato alla musica hip hop e sul palco principale si esibiranno artisti come Noiz Narcos, Clavergold, fino ad arrivare alla performance di Clementino, mentre nella Rocca si propongono 4 live set di musica elettronica e librarymusic. Sabato 19 si uniranno due realtà italiane che rappresentano il presente ed il passato migliore che l’Italia abbia mai avuto per quanto riguarda la musica reggae e dub. Torneranno gli Almamegretta in formazione completa con Raiz alla voce, accompagnati da Adrian Sherwood ai campionatori e sintetizzatori, e i Boom da Bash.

Dal Sonar di Barcellona All’interno della Rocca un quartetto di live set dal sapore europeo, alcuni di loro direttamente di ritorno dal Sonar di Barcellona: Lapalux, Romare, Populos e Indian wells. La domenica il palco principale sarà animato da tutti i dj perugini e la rocca avrà l’onore di ospitare due live anteprima di Trasimeno BLues: Randolph Matthews e Franceso Più.

Sotto le stelle con le eccellenze umbre Una serie innumerevole di concerti e dj set animeranno l’intera isola. Il prezzo giornaliero del biglietto che darà l’accesso a tutti i palchi sarà di 20 euro per il 17 e 18 e di 10 euro per il 19. E’ previsto un abbonamento anche per tutta la manifestazione al costo di 40 euro. Per allietare la notte senza dare troppo disturbo, al termine dei concerti inizieranno le proiezioni cinematografiche a cura del cinema Postmodernissimo. Il piacere dell’ambiente e della musica sarà poi integrato dall’inimitabile ristorazione di Umbrò.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250