sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 19:13
13 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 09:15

Visita sotto terra nelle viscere di Perugia e cena al museo ‘alle radici del tempo’

Tra cavità, cunicoli, archi, volte, logge, pozzi, impluvi, fondachi, strade, gallerie, fondamenta di torri ed edifici antichi

Visita sotto terra nelle viscere di Perugia e cena al museo ‘alle radici del tempo’
Perugia sotto terra foto archivio Fabrizio Troccoli

MULTIMEDIA

Guarda le foto

Per il secondo anno consecutivo il Museo del Capitolo della cattedrale di San Lorenzo di Perugia ripropone ai visitatori l’iniziativa ‘Cena al museo – alle radici del tempo’, in collaborazione con Perugia is open 2016, nelle vie e nelle piazze del centro storico, in calendario tutti i giovedì, alle ore 19, a partire dal 14 luglio, fino a settembre.

FOTOGALLERY

L’esperienza Si tratta di un appuntamento atteso e richiesto, visti irisultati della scorsa estate. I visitatori si ritrovano nel chiostro di San Lorenzo per poi essere accompagnati dalle guide del Museo lungo un percorso archeologico di circa un chilometro, che scende dolcemente per quindici metri sotto l’attuale piano-strada della cattedrale. E’ un sito unico nel suo genere in Umbria, che gli esperti definiscono «una realtà dell’umanità intera», con alcuni dei suoi reperti risalenti a 2.600 anni fa, reperti di epoca etrusca, romana e medioevale. E’ una visita anche “refrigerante”, in quest’estate afosa, se si pensa che la temperatura a quindici metri sottoterra non supera i 16-18 gradi. Al termine del tour archeologico i visitatori possono gustare una varietà di pietanze servite all’ora del crepuscolo nella suggestiva cornice del chiostro seicentesco della cattedrale, illuminato a “giorno” da un gioco di luci.
Quanti il giovedì sera partecipano alla ‘Cena al museo – alle radici del tempo’ sono ‘protagonisti’ di un connubio tra una storia lunga ventisei secoli e la buona cucina umbra.

Il percorso A presentare quest’iniziativa per grandi e piccoli, appassionati di archeologia e della storia delle origini di Perugia, è Chiara Basta, responsabile del Museo capitolare di San Lorenzo: «Con i lavori di consolidamento statico della cattedrale – spiega la Basta –, sotto le navate e il presbiterio, la sagrestia e i due chiostri, sono riemerse le viscere nascoste di Perugia. Si è materializzato, passo dopo passo, un tortuoso reticolo di cavità, cunicoli, archi, volte, logge, pozzi, impluvi, fondachi, strade, gallerie, fondamenta di torri ed edifici antichi. Scavando al di sotto delle proprietà del Capitolo, ha preso forma e misura per circa un chilometro il camminamento sotterraneo in cui, come negli strati sovrapposti di una gigantesca torta di terra e pietre, si mescolano storia e leggenda, si fondono epoche e stili, si confondono popoli e culture».

Info utili Nel prevedere il “tutto esaurito” ogni giovedì sera, è consigliabile agli interessati prenotare alcuni giorni prima, contattando telefonicamente il Museo allo 075/5724853 o scrivendo un’e-mail a: museo@diocesi.perugia.it. L’iniziativa ha un costo di 22 euro a persona e sono previsti pacchetti agevolati per famiglie con bambini under 10.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250