sabato 23 luglio 2016 - Aggiornato alle 16:59
13 marzo 2015 Ultimo aggiornamento alle 11:38

«Non arrivo in ospedale, dite ai miei che gli voglio bene»: le ultime parole di David Raggi, sgozzato a Terni

Ha chiesto lui stesso di chiamare un'ambulanza, poi: «Questa è una emorragia arteriosa, non ce la faccio». Gli ultimi minuti del 27enne che ha perso la vita senza motivo

«Non arrivo in ospedale, dite ai miei che gli voglio bene»: le ultime parole di David Raggi, sgozzato a Terni

di Marta Rosati e Maurizio Troccoli

Agli amici ha chiesto di chiamare subito un’ambulanza. Il sangue gli colava dalla manica della giacca, poi con un filo di voce avrebbe detto: «Non arrivo in ospedale, questa è una emorragia arteriosa. Vi voglio bene, dite a mamma, papà e Diego che gli voglio bene». Le sue ultime parole rimbombano nella testa degli amici che non riescono ad accettare quanto accaduto. A quanto hanno dovuto assistere. Squarciano il cuore quelle parole. Scavano ferite indelebili che sarà duro cicratizzare. Si tenta ad esorcizzare il senso di spaesamento condividendo con gli altri quei tragici momenti, facendo giungere ai cari l’ultimo desiderio di Davide.

FOTOGALLERY: LUOGO DEL DELITTO

VIDEO SUL UOGO DELL’ACCADUTO

VIDEO, PREFETTO: «TERRIBILE»

VIDEO, L’ASSASSINO ALL’USCITA DALLA QUESTURA

VIDEO, GIOVANI: «TERNI STA DIVENTANDO UNO SCHIFO»

Il giorno dopo E’ il giorno dopo e, la città, deve fare i conti con la realtà di avere perso tragicamente un suo giovane. Senza un motivo. «Straordinariamente generoso, dal sorriso che contagia». Lo ricordano così in tanti, con il cuore straziato da un dolore troppo grande e nella mente il ricordo di quella solarità che sapeva donare a tutti. E’ questo il segno più evidente che rimane di David Raggi, il giovane ternano ucciso perché era il primo che passava di fronte ad un uomo ubriaco e folle davanti al suo locale preferito. Quello stesso perimetro che avrebbe dovuto circondare la sua spensieratezza è oggi l’ultimo metro di terra calpestato.

IL RICORDO DI AMICI E COLLEGHI

Il profilo Figlio di una famiglia umile, viveva nel nuovo villaggio Matteotti, in via Irma Bandiera. Il padre è un ex operaio dell’Ast, ormai in pensione. La madre occupata in una casa di riposo. Forse da lei, David, ha ereditato uno spirito di solidarietà e generosità, l’amore per l’altro, la propensione ad essere di aiuto, a non sottrarsi. Quanto basta a disegnare la sua traiettoria verso la missione del 118.  Oggi tutta la città piange questo 27enne «straordinario» che voleva solo trascorrere una serata come tante, nel suo locale preferito, davanti al suo ‘persichetto’ il cocktail a cui non sapeva dire di no.

IL SINDACO: «SONO SCONVOLTO»

Lavoro Era un informatore farmaceutico David, i colleghi e il personale medico che ha avuto l’occasione di collaborare con lui, o di trascorrere qualche minuto in su compagnia, ne ricorda il «sorriso inconfondibile, come lo specchio di un’anima serena».

LE REAZIONI POLITICHE REGIONALI E NAZIONALI

La vita David è cresciuto sotto l’ala protettiva di suo fratello maggiore. E’ stato il suo testimone di nozze, la scorsa estate. Si è diplomato all’istituto magistrale ‘Angeloni’, indirizzo Sociopsicopedagogico, ora era a un passo dalla laurea in biotecnologie farmaceutiche.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • Antonella

    Povero ragazzo!!!! L unica giustizia da fare è da prendere la stessa bottiglia e fargli fare la stessa fine!!!! Lurido bastardo

  • paola

    Mi dispiace David…mi dispiace per i tuoi familiari, non merita di vivere chi ingiustamente ti ha privato della vita, comincio a pensare che servano pene radicali per reati di questo tipo, chiunque diventa indifendibile ed imperdonabile…

  • Daniele Milella

    Ma tutrovato questi exconubitari li. Devono.mandare via… mandateli al loro paeseee kazzoooo

  • Giulio Eldar

    Che lingua è questa?

  • Silvia Belli

    quanta ignoranza…

  • Andrea Manzoni

    condoglianze per la famiglia…vivo in olanda ma mi tengo sempre informato su cio che succede in italia…ringraziate gli amici politici che oltre a fare entrare cani e porci li motivano pure con l’ausilio..poi ne arrivano a milioni …la prima frase che ho imparato a dire in olandese : MI VERGOGNO DEL MIO PAESE CHIAMATO ITALIA

  • Coccinella Rossa

    Povero ragazzo!! Adesso non riusciamo più nemmeno ad uscire di casa dobbiamo guardari le spalle, abbiamo la paura negli occhi e sotto i piedi, condoglianze per i due poveri genitori!!

  • Sam

    Mi dispiace per Paolo a prescindere da che persona fosse..e non conosco l’uomo che ha compiuto quel gesto ma mi dispiace altrettanto per quello che ha fatto..prego che prima o poi si penta…..

  • BrianMay

    ADESSO? Quanta retorica.. hai mai dato un occhio alle statistiche sugli omicidi in Italia? Ogni anno meno. Minimo storico dall’unità d’Italia nel 2013.. e nel 2014 saranno meno.
    http://www.cronaca-nera.it/3151/omicidi-in-italia-2013

  • vale

    continuate a dire che l’italia va bene cosi… bisogna rimettere quello che cera moltissimi e moltissimi anni fa , la cara pena di morte… ovviamente usata solo in casi giusti! NE PUNISCI UNO ne EDUCHI MILLE ! l’italia ha bisogno di questo perché senno questo paese è finito nel vero senso della parola! non è concepibile sentire che un uomo ubriaco ha ucciso una persona cosi , perché era ubriaco! agli sbagli si paga e lui dovrebbe pagare davanti a tutti !!! è vero non siamo nessuno per togliere la vita ma ci sono dei gesti e delle cose che non si possono tollerare , e la gente ha bisogno di vivere tranquilla e non più con delinquenti !!!! damose na svejata italia !!!!

  • giuseppe

    tutta colpa del governo italiano, che dio ti benedica

  • luca

    vorrei vedere I tuoi commenti retorici se a morire fosse stato tuo figlio.

  • David R.F.

    Ah beh, una fonte affidabilissima. L’autorevole cronaca-nera.it.

  • Cosimo Bianchi

    non cela faccio piu’ a sentire che muore un italiano per colpa di uno straniero basta andiamo dai parlamentari del cazzo e facciamoli andare via a calci in culo. italia? non c e’ piu’ non ci credo piu’… prendiamo esempio dall’ australia. condoglianze ai familiari del povero ragazzo.

  • Marusca

    Riposa in pace…..

  • Concino Concini

    Il buonismo e l’accoglienza indiscriminata stanno facendo diventare razzista l’unico popolo che non lo è mai stato: gli Italiani

    PS: e non venga qualcuno a ricordare le leggi razziali fasciste perché fu proprio in questa occasione che il popolo italiano non dette retta per la prima volta al Duce

  • Rina De Luca

    Nn si puó morire così, nn é normale, nn centra razza o provenienza, ormai la cattiveria stà crescendo di giorno in giorno, e purtroppo ci ritroviamo a piangere la morte di ragazzi speciali come David che ha avuto la sfortuna di trovarsi nel mirino di un ubriacone che nn aveva nient’altro da fare che uccidere senza pietà. Mi spiace David, perché il tuo futuro a perso i suoi colori lasciandone soltanto uno il più scuro – il nero – ma anche i tuoi cari avranno un colore in meno, quello della luce dei tuoi occhi. ADDIO ANGELO BELLO, prega tu per tutti noi dona conforto alla tua famiglia.

  • Carmelo Tevere

    sono sconvolto per quanto accaduto sono un ragazzo di 23 anni e sono di reggio calabria partecipo al dolore e allo sconforto dei famigliari io dico solo una cosa alle istituzioni svegliatevi e non dormite tra un po questi exstracomunitari si prendono tutto il nostro paese ci voglio dei provvedimenti perche non e giusto e intollerante questo che sta accadendo nel nostro paese stiamo diventando che non siamo piu padroni di uscire dalle nostre case

  • Valerio La Terra

    mio dio che scempio la cosa mi a sconvolto totalmente sopratutto perchè io e il povero ragazzo abbiamo la stessa identica età ma che razza di paese viviamo che alza tasse su tutto e non riesce nemmeno a garantirci la nostra incolumità come cittadini di questo paese di certo non di può chiamare paese civile un paese che nemmeno protegge la tua persona io dico che dobbiamo fare come gli australiani avete visto quando entra qualcuno nel suo paese gli fanno la radiografia altrimenti lo rimandano immediatamente a casa episodi di questo genere sono imperdonabili e dico che lo stato come minimo dovrebbe risarcire la famiglia dei danni che che a subito per la sua totale incompetenza anche se la vita di una persona non può avere un valore. renzi ci stai annoiando con le tue chiacchiere e le tue sciocchezze invece di pensare cose importanti come la sicurezza dei cittadini pensi alla scuola ma a che serve la scuola se non siamo sicuri nemmeno dentro casa? io mio vado avanti e piu sinceramente mi vergogno di appartenere all’italia…

  • eleonora

    Pregherò per te David……ma nessuno si darà pace per quanto accaduto. Per il tale che ha deciso la tua sorte auguro di vivere a lungo e nel peggiore dei modi. Ciao David

  • Gianni Amabile

    Ah. In alcuni stati americani c’è la pena di morte. Ha risolto il problema della violenza questo?

  • Nicola

    senza parole…invece di prendere esempio da paesi più evoluti di noi (che oggigiorno ce ne sono davvero molti) stiamo peggiorando sempre di più…e per colpa di chi??? ciao david r.i.p.

  • Nicola

    la pena di morte non risolve i problemi anche se farebbe paura a parecchia gente…in marocco se rubi ti tagliano le mani…la famosa legge del taglione…quella laggiù funziona…

  • Disquisitore

    Purtroppo alla scuola ci pensano per modo di dire. Iniziamo col riprenderci la lingua italiana (le h, la punteggiatura, le preposizioni, i pronomi, …) , e poi potremo riprendere il paese Italia.
    Un popolo ignorante é più facile da governare.

  • Disquisitore

    Pene esemplari. Punto. Altroché Pannella che ogni tanto tira fuori il suo scioperino della fame per svuotare le carceri. Comodo per chi non è vittima della delinquenza… Omicidi come questo, così come quello per cui pochi giorni fa hanno cambiato la sentenza per chi, da ubriaco, ha preso la A26 contromano e tolto la vita a quattro giovani, chiedono solamente pene esemplari.
    Ps: purtroppo in caso di pubblico linciaggio intervengono le forze dell’ordine…

  • Fra

    Se avesse avuto un porto di pistola, a quest’ora sarebbe salvo. Basta cazzate: se siete incensurati, non fuori di testa, e dopo corsi apposta, il porto d’arma deve essere un DIRITTO e non una concessione soggetta all’arbitrio insindacabile di uno stato borbonico.

Condividi

banner 300x250
banner 300x250