lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:17
12 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:02

Umbria, turismo a gonfie vele nel primo semestre: boom di italiani nel Cuore verde

Da gennaio a giugno +6% di arrivi e +5,7 di presenze. La paura per la situazione internazionale favorisce i flussi da altre regioni

Umbria, turismo a gonfie vele nel primo semestre: boom di italiani nel Cuore verde

Nel primo semestre del 2016 in Umbria ci sono stati 1.134.342 arrivi e 2.468.846 presenze, con una variazione percentuale rispetto allo stesso periodo 2015 in aumento, rispettivamente del 6.04 e del 5.72. Tanto da far dire al vicepresidente della Regione, Fabio Paparelli che «continua il trend positivo dell’Umbria che anche nel primo semestre del 2016 ha visto aumentare notevolmente presenze e arrivi di turisti».

Più turisti italiani Anche in Umbria si registra un aumento più consistente dei flussi dei turisti italiani (+7.55% arrivi e +8.48% presenze) rispetto a quello dei turisti stranieri (+2.12% arrivi e +0.14% presenze), anche a causa della paura di spostarsi per la situazione internazionale. Negli esercizi alberghieri si riscontrano nel complesso variazioni positive (+4.59% arrivi e +6.60% presenze), determinate dall’aumento dei flussi dei turisti italiani (+6.96% arrivi e +9.55% presenze) a fronte di una diminuzione degli arrivi dei turisti stranieri (-1.08%) e sostanziale stabilità delle presenze (-0.03%). Migliore l’affluenza dei turisti negli esercizi extralberghieri dove si registra complessivamente un aumento del +9.51% negli arrivi e +4.44% nelle presenze; aumentano in misura più consistente i flussi dei turisti italiani (+8.87% arrivi e +6.78% presenze), rispetto a quelli degli stranieri (+11.53% arrivi e +0.35% presenze). Quanto alla distribuzione media dei turisti, il 59.7% ha preferito soggiornare in strutture alberghiere (61.9% italiani, 55.0% stranieri), mentre il 40.3% ha preferito alloggiare in strutture extralberghiere (38.1% italiani, 45.0% stranieri).

Un buon giugno «In particolare i dati registrati nello scorso giugno, che rappresenta un po’ il mese di ‘ingresso’ all’estate – spiega Paparelli –  sono molto positivi. In questo mese infatti sono stati registrati complessivamente 257.086 arrivi e 624.151 presenze con un aumento percentuale del 13.24 per cento negli arrivi e dell’8.65 per cento nelle presenze rispetto a giugno 2015». Anche in questo caso sono molto rilevanti i dati riferiti ai flussi dei turisti italiani, che evidenziano un aumento del 19.97 per cento negli arrivi e del 14.48 per cento nelle presenze, a fronte di un leggero incremento complessivo dei turisti stranieri (+1.82% arrivi e +1.12% presenze) determinato in particolare da flussi molto positivi registrati nei comprensori Spoletino, Alta Valle Tevere, Eugubino, Perugino e Folignate. Nel complesso degli esercizi alberghieri si registra un incremento dei flussi del +9.67% negli arrivi e +10.40% nelle presenze, determinato dal notevole incremento dei turisti italiani (+15.47% arrivi e +14.49% presenze), mentre i turisti stranieri evidenziano nel totale una certa stabilità negli arrivi (-0.08%) e un aumento nelle presenze (+3.98%), che deriva in particolare da un notevole aumento dei flussi nei comprensori Spoletino, Eugubino, Perugino e Ternano.

Umbriatourism «E proprio alla fine del mese di giugno – afferma Paparelli – è stato attivato il nuovo sistema di booking della Regione Umbria che rappresenta indubbiamente un utilissimo strumento di promozione per gli operatori turistici della nostra Regione. Inaugurata il 24 giugno scorso, nella nuova piattaforma di promo-commercializzazione delle offerte turistiche della Regione Umbria si sono già accreditati circa 200 operatori. Il sistema, rivolto agli operatori del settore turistico – strutture ricettive, agenzie di viaggio, guide e consorzi turistici – consente la promozione e la commercializzazione dei prodotti offerti: camere ed alloggi, pacchetti turistici, escursioni e visite guidate. La piattaforma è completamente gratuita – conclude il vicepresidente – ed offre la possibilità agli operatori umbri di pubblicare direttamente le loro offerte all’interno del portale turistico Ufficiale della Regione Umbria permettendo così ai turisti, che navigano all’interno del portale, di prenotare e acquistare, senza nessuna intermediazione, vacanze in Umbria».

Info Per presentare la domanda di adesione, e quindi per pubblicare le proprie offerte, gli operatori turistici devono collegarsi al link: https://www.umbriatourism.it/web/area-operatori e seguire la procedura online per la richiesta di accredito al sistema. L’operatore poi gestirà in piena autonomia le offerte economiche, le informazioni e le descrizioni relative alle strutture e /o ai servizi che offre.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250