mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:04
1 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:14

‘Umbria Film Festival’, a Montone dal 6 al 10 luglio la ventesima edizione. Il programma

Ospiti internazionali e premi Oscar: ingresso gratuito fino a esaurimento nel centro storico. Festival unico nel suo genere

‘Umbria Film Festival’, a Montone dal 6 al 10 luglio la ventesima edizione. Il programma
Lo schermo allestito nella piazza del borgo

Ospiti internazionali fra cui due premi Oscar, il regista Tom Hooper e la compositrice Rachel Portman, anteprime di lungometraggi e cortometraggi, incontri con gli artisti, due tavole rotonde dedicate rispettivamente ai migranti e alla realizzazione della Film commission della Regione Umbria, una mostra fotografica per raccontare i venti anni del festival. C’è tutto questo a Montone, da mercoledì 6 a domenica 10 luglio, per festeggiare la ventesima edizione dell’Umbria Film Festival. Il programma è stato presentato venerdì mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Donini alla quale hanno partecipato l’assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini, il sindaco di Montone Mirco Rinaldi, la presidente dell’associazione Umbria Film Festival e il presidente del Consiglio comunale di Montone Chiara Montagnini, la presidente onoraria Marisa Berna e l’onorevole Giampiero Giulietti.

Cecchini «Questo festival – ha detto l’assessore Cecchini – è uno degli appuntamenti che qualificano l’offerta culturale umbra e spicca tra le manifestazioni dedicate al cinema per la sua stretta connaturazione nel centro storico e per essersi voluto e saputo porre fin dagli esordi come ponte per l’integrazione, il confronto, l’incontro fra persone e Paesi proponendo, attraverso la magia dei film, una chiave attenta di lettura e conoscenza delle trasformazioni della società. Un valore culturale – ha concluso ringraziando Marisa Berna, l’amministrazione comunale di Montone e tutti coloro che si sono impegnati in questi anni per la realizzazione del festival – che è nostro compito rafforzare e sostenere».

Rinaldi Per il sindaco Rinaldi una «eccellenza che Montone offre a livello internazionale» di cui Marisa Berna, fra le fondatrici del Festival, ha ricostruito la storia fino ad oggi, ripercorrendo la ‘strada della memoria’, dall’avventura «iniziata per fare di un festival del cinema un trait d’union fra i nuovi cittadini dell’Umbria, in particolare dell’Altotevere, e la popolazione locale». Il programma del ventennale è stato illustrato dalla neopresidente Chiara Montagnini: «Il festival – ha detto fra l’altro – si radica all’interno di Montone, trasformato in spazio espositivo, luogo di dibattiti e concerti, spazio per bambini, teatro per la consegna delle chiavi della città ai due premi Oscar Tom Hooper e Rachel Portman, cornice per proiezioni di film che aprono uno spaccato di tematiche particolarmente attuali».

Giulietti «Un festival che ha trovato in Montone il luogo ideale», per l’onorevole Giampiero Giulietti che ha ricordato come sia «la ventesima edizione è la prima dopo il voto sulla Brexit. Acquista una valenza ancora più forte la sezione dedicata ai migranti che da dieci anni è inserita nel festival: se vogliamo costruire un’Europa accogliente, anche il cinema ha un ruolo importante. Così come vediamo con grande favore – ha detto ancora – la nascita della nuova Film commission della Regione Umbria, uno degli obiettivi fondamentali che il Festival si è posto venti anni fa quando la prima edizione a Montone si aprì con una tavola rotonda sulle Film commission».

Il programma La ventesima edizione dell’Umbria Film Festival, dal 6 al 10 luglio (con ingresso gratuito fino a esaurimento posti) si avvale della direzione artistica di Vanessa Strizzi, la direzione organizzativa di Marisa Berna e la presidenza onoraria di Terry Gilliam. Tra gli ospiti di questa edizione: la regista danese Lone Scherfig (Italiano per principianti, An education, Posh) e Rachel Portman, compositrice inglese, prima donna ad aver vinto un Premio Oscar alla migliore colonna sonora, nel 1997, per il film ‘Emma’, autrice delle musiche originali di film quali ‘Le regole della casa del sidro’, ‘Smoke’, ‘Chocolat’, ‘Oliver Twist’ di Roman Polański, ‘La duchessa’ e ‘Non lasciarmi’. La sera di inaugurazione del festival, Rachel Portman riceverà le Chiavi della Città di Montone. Tra i lungometraggi presentati, inaugura il festival, mercoledì 6 luglio, il film ‘Burn Burn Burn’, di Chanya Button, interpretato tra gli altri dall’attrice inglese Laura Carmichael, conosciuta dal grande pubblico per il suo ruolo di Lady Edith Crawley nella serie tv Downton Abbey, che sarà presente alla proiezione accompagnata dalla regista del film. Giovedì 7 sarà quindi proiettato, dopo i consueti cortometraggi per bambini, uno dei quali, ‘Marathon Diary’, sarà presentato dalla regista Hanne Berkaak, proiezione del lungometraggio From ‘Nowhere’, di Matthew Newton. Venerdì 8 luglio, la consegna delle Chiavi della Città al regista inglese Tom Hooper, vincitore del Premio Oscar come Miglior Regista per il pluripremiato ‘Il discorso del re’, ma autore anche di pellicole quali ‘Red Dust’, ‘Il maledetto United’ e ‘The Danish Girl’, film che sarà proiettato in suo onore. La serata sarà anche occasione per visionare i cortometraggi del concorso Umbriametraggi, dedicato a registi umbri o che vivono in Umbria. Sabato 9 luglio, il film danese ‘Men and Chicken’ di Anders Thomas Jensen, commedia surreale interpretata da Mads Mikkelsen, in cui due fratelli, alla morte del padre, scoprono un’orribile verità su loro stessi e i loro familiari. La serata sarà aperta dal tributo all’attrice danese Ghita Norby, che sarà presente in piazza a Montone. La sera finale del festival, sabato 10 luglio, si chiude con la proiezione del cortometraggio ‘Refugee Blues’, presentato al recente Festival di Berlino e del documentario australiano Gayby Baby, di Maya Newell, presentato al recente Festival di Cannes, in cui si racconta la realtà delle famiglie con due partner omosessuali. A seguire il concerto in piazza Fortebraccio della Filarmonica “Braccio Fortebraccio da Montone”.

Eventi Tra gli eventi del festival, la mostra fotografica di Rebecca Heyl, dal titolo ‘Memory Lane Umbria Film Festival’, che ripercorre la storia dei primi 20 anni del festival attraverso le foto ufficiali e quelle dietro le quinte e due tavole rotonde. La prima dedicata, come di consueto, ai migranti, quest’anno sulle «Seconde generazioni islamiche fra appartenenza e rischio di derive fondamentaliste», che si terrà nella Chiesa Museo di San Francesco di Montone il 7 luglio alle ore 15.30. Nello stesso luogo, sabato 9 luglio alle ore 17.30, si terrà la seconda tavola rotonda che affronterà il tema «Per la realizzazione della Film commission della Regione Umbria’. L’intero programma è disponibile online su www.umbriafilmfestival.com.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250