venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:03
28 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:29

«Ultimatum al tribunale o salta in aria il palazzo». Perugia, l’irruzione della polizia evita una strage

Un 72enne calabrese ha minacciato l'esplosione a Castel del Piano. Aveva bombola Gpl e accendino. Durante la trattativa il blitz degli agenti entrati dalla finestra al sesto piano

«Ultimatum al tribunale o salta in aria il palazzo». Perugia, l’irruzione della polizia evita una strage
Piero Corona della squadra mobile

di Enzo Beretta

Un accendino tra le dita e una bombola di Gpl in mezzo alle gambe, vicino ad una tanica di benzina. Un 72enne calabrese ha telefonato al 113 minacciando di far saltare in aria un palazzo di Castel del Piano ma durante la ‘trattativa’ con il funzionario della questura che tentava di riportarlo alla calma – parlando da dietro la porta – una squadra di agenti ha fatto irruzione dalla finestra al sesto piano. Durante l’assalto un poliziotto si è fratturato un braccio e ha riportato lesioni alle costole ma grazie allo straordinario quanto coraggioso intervento è stata evitata l’esplosione che avrebbe provocato danni devastanti. Tentata strage è l’accusa contestata all’anziano dalla Procura della Repubblica. Ora l’uomo è in carcere a Capanne.

Ultimatum al tribunale Stando a quanto riferito dagli investigatori  attraverso una nota stampa il calabrese – in causa con i figli e con alle spalle una custodia cautelare in cella per aver appiccato un incendio doloso in Calabria nella casa di uno di loro, sempre con una tanica di benzina – pretendeva che la polizia recapitasse il suo ultimatum al tribunale, ossia una lettera con alcune richieste a proposito di vicende processuali di natura patrimoniale con i figli. Gli agenti hanno mostrato rapidità e professionalità nel corso dell’intervento assai rischioso. Il 72enne, infatti, aveva minacciato azioni sconsiderate qualora avesse visto soltanto una divisa nel quartiere. Il commissario capo Piero Corona è stato abile nell’instaurare un dialogo con il calabrese mentre gli agenti della Divisione anticrimine e dello Sco si preparavano all’irruzione. Dal balcone del quinto piano è stata fatta salire una scala attraverso la quale i poliziotti sono riusciti ad entrare dalla finestra e a bloccare il calabrese.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250