giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:36
18 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:22

Trionfano gli Usa ai mondiali di tiro al piattello al Tav Piancardato: ecco tutti i vincitori

Non li ha fermati neppure la pioggia: l'organizzazione umbra apprezzata dai 41 Paesi rappresentati

Trionfano gli Usa ai mondiali di tiro al piattello al Tav Piancardato: ecco tutti i vincitori

MULTIMEDIA

Guarda le foto

È statunitense, Derrick Mein, il vincitore assoluto del 38esimo campionato del mondo di Tiro al piattello specialità ‘Sporting’ che, dal 14 al 17 luglio, si è disputato allo Sporting club Tiro a volo (Tav) Piancardato di Collazzone.

FOTOGALLERY

Classifica Così come statunitense è anche il team ‘Senior’ classificatosi primo, subito davanti alla squadra italiana composta da Enrico De Tomasi, Marco Battisti e dagli umbri Samuele Sacripanti e Michael Spada, quest’ultimo figlio del commissario tecnico della nazionale Veniero Spada, anch’egli in gara e posizionatosi quinto nella categoria ‘Senior’. «Sono soddisfattissimo – ha dichiarato Veniero Spada –. I tanti mesi di lavoro sono stati ripagati da un Mondiale che, a mio parere, credo sia stato il migliore da tanti anni a questa parte. La squadra ha però tanto da recriminare perché la giornata di pioggia di venerdì ha compromesso molto il risultato». Nell’edizione dei record, che ha visto protagonisti 1.077 atleti provenienti da 41 diversi Paesi in rappresentanza di tutti e cinque i continenti, a portare più in alto i colori nazionali è stato il team femminile formato da Martina Maruzzo, Carla Flammini e Katia Vaghi, primo assoluto con 477 punti nella categoria ‘Lady’.

I particolari Nella stessa categoria singola, è ancora Martina Maruzzo a eccellere conquistando la medaglia di bronzo, salendo al terzo gradino del podio dietro alla russa Inna Alexandrova e alla svedese Rebecka Bergkvist. Argento invece per la squadra ‘Super veterani’ di cui hanno fatto parte il perugino Giancarlo Ciofini, Enzo Gibellini e Giovanni Zamboni. La cerimonia conclusiva dell’ evento sportivo si è tenuta al termine delle gare domenica 17 luglio, proprio al Tav Piancardato. Presenti alle premiazioni tutti i vertici mondiali della Federazione internazionale di tiro con armi sportive e da caccia presieduta da Jean François Palinkas. Con loro, tra gli altri, il presidente del Tav Piancardato Marsilio Palermi, i presidenti della Federazione italiana tiro a volo Luciano Rossi e del Coni Umbria Domenico Ignozza, oltre all’assessore allo Sport e al turismo della Regione Umbria Fabio Paparelli. «È andata – ha detto Palermi –. Grazie allo staff abbiamo superato con non poche difficoltà ma egregiamente anche l’emergenza pioggia. Paradossalmente, pure questa avventura è stata però appassionante con i pick up che si avventuravano nel fango, gli atleti che magari cadevano, affondavano, si pulivano gli occhiali, sorridendo aprivano le canne dei fucili e ‘go’, andavano avanti. Questo è il bello dello Sporting. Piancardato, l’Umbria e l’Italia hanno ricevuto i complimenti da tutto il mondo e dallo stesso Palinkas per la magnifica organizzazione dell’evento».

Il messaggio A completare il quadro dei risultati, nella classifica finale complessiva, secondo si è piazzato l’inglese George Digweed e terzo lo statunitense Anthony Matarese Junior. Primo tra gli italiani, all’undicesimo posto, Davide Gasparini con un punteggio di 183/200. Da segnalare il quarto posto del team ‘Junior’ composto da Pietro Piccari Ricci, Simone Brussolo e Andrea Menga. «La manifestazione – ha aggiunto Paparelli – ha messo in una vetrina internazionale l’Umbria sportiva e turistica. In termini di indotto generato e di promozione credo che sia stato un grandissimo investimento. Dobbiamo proseguire su questa strada perché il binomio sport e turismo può essere un forte volano per l’economia regionale». «A livello sportivo – ha commentato anche Ignozza – l’Umbria ormai non deve invidiare niente a nessuno. La sinergia istituzioni regionali, Coni e società private sta ottenendo grandi risultati affinché lo sport sia sempre più un viatico di promozione del territorio».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250