martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:59
25 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:43

Trasimeno, scoprire al tramonto come nasce una stella e molto altro: torna l’«Isola di Einstein»

La quinta edizione dedicata alla divulgazione scientifica dal 2 al 4 settembre all'isola Polvese: «La scienza è un gioco cruciale». In programma 88 eventi

Trasimeno, scoprire al tramonto come nasce una stella e molto altro: torna l’«Isola di Einstein»
In primo piano Alfonsi durante la conferenza stampa

«Un evento unico nel panorama nazionale e internazionale con molte novità». Così gli organizzatori di Psiquadro e Gurdulù Scienza Onlus hanno presentato giovedì a Umbrò la quinta edizione dell’«Isola di Einstein», rassegna in Italia di spettacoli scientifici che si terrà come di consueto all’isola Polvese dal 2 al 4 settembre, dove Umbrò allestirà dei punti ristoro. «La meraviglia della scienza – è stato detto giovedì – narrata da 50 ospiti tra scienziati, comunicatori e artisti, per 88 tra spettacoli e attività dedicate alla scienza. Cresce la dimensione internazionale dell’evento con questa edizione che vedrà la partecipazione di nuove nazioni come Estonia, Germania e Romania, oltre a collaborazioni consolidate con Inghilterra, Israele, Polonia e Ungheria che potenziano il programma delle dimostrazioni e degli spettacoli scientifici con esperimenti mozzafiato.

Novità Molte le novità tra cui l’Einstein Village all’interno del quale non solo prenderanno vita dimostrazioni pratiche, ma sarà possibile cimentarsi in una serie di attività guidate da esperti quali, ad esempio, rappresentanti del Cai, radioamatori, piloti di droni e divulgatori matematici. Accanto a spettacoli e dimostrazioni scientifiche, all’Isola di Einstein ci sarà il debutto della competizione FameLab Einstein Cup: otto ricercatori scientifici in soli tre minuti esporranno in modo accessibile un argomento scientifico a loro scelta, e a decretare la migliore prestazione sarà il pubblico. Spazio anche alla musica con il concerto dei Riciclato Circo Musicale in tour di presentazione del nuovo album «Iban il Terribile»; sul palco i musicisti saliranno con strumenti musicali costruiti da materiali di recupero ed oggetti di uso comune».

Artisti Accanto a loro una performance interattiva dal titolo «Il Tubofono», aperta a tutti, per suonare alcune melodie con un’orchestra di tubi sonori da record. Due poi gli spettacoli che sposeranno la suggestiva luce del tramonto: uno, venerdì, si occuperà di come nasce e come si sviluppa la vita di una stella, mentre quello di sabato, il Magic Andy’s Fantastic Chemistry Show composto da una danza di luci, fumo e stupefacenti reazioni chimiche, sarà appunto dedicato alla chimica. Infine, artisti, illustratori e disegnatori interpreteranno con le loro creazioni dal vivo il mondo della scienza e degli scienziati. «Einstein Live Painting» sarà infatti un’estemporanea di disegno a cura della Biblioteca delle Nuvole di Perugia.

Gioco cruciale «Quest’anno – ha sottolineato Leonardo Alfonsi di Psiquadro – abbiamo dovuto fare una scelta che equilibrasse lo sforzo di crescita dell’evento mettendo un biglietto giornaliero di 4 euro per l’accesso agli spettacoli del sabato e della domenica con possibilità anche di biglietto unico al costo di 5 euro». Maurizio Busso, direttore della sezione di Perugia dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare, ha ripreso durante il suo intervento l’aspetto «cruciale del gioco, caratteristica fondamentale – ha detto – del successo dell’evento che presenta la scienza ai più giovani attraverso il gioco». Proprio perché, ha aggiunto Busso, «la scienza stessa è un gioco bellissimo, con la gente che deve capire che non è difficile ma divertente e strumento di pace». Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il sindaco di Magione Giacomo Chiodini, l’assessore alla cultura di Castiglione del Lago Ivana Bricca, il vicepresidente della Provincia Roberto Bertini, l’assessore allo sviluppo economico di Perugia Michele Fioroni, Mauro Baccinelli della Regione e Gianni Sciurpi di Busitalia. L’azienda garantirà le corse da San Feliciano all’isola venerdì e sabato fino a mezzanotte mentre domenica saranno no-stop. Il biglietto andata e ritorno costa sei euro ma è gratis per i bambini fino a sei anni.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250