lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 14:15
4 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 21:33

Trafomec, governo a supporto dei lavoratori: «Pronti a interloquire con proprietà cinese»

Il deputato Pd Walter Verini riferisce della disponibilità del sottosegretario Bellanova a scendere in campo nella vicenda

Trafomec, governo a supporto dei lavoratori: «Pronti a interloquire con proprietà cinese»
Teresa Bellanova

Sulla vicenda della vendita della Trafomec al gruppo cinese al gruppo Shanghai InducTek e la conseguente richiesta di chiarezza da parte dei sindacati e dei sindaci di Panicale e Piegaro si muove il governo. «La viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova è pienamente disponibile a supportare gli sforzi dei lavoratori della Trafomec, del sindacato, dei Comuni e della Regione Umbria per avere al più presto una interlocuzione seria e credibile con la nuova proprietà cinese, per ottenere tutte le garanzie possibili circa il mantenimento di produzioni, sviluppo industriale e livelli occupazionali». Lo comunica il deputato del Partito democratico Walter Verini in una nota.

TUTTO SU TRAFOMEC

Presto il confronto «La viceministro Bellanova – aggiunge Verini – sta seguendo tante decisive vertenze che riguardano tutto il Paese. È molto impegnata, insieme a istituzioni e sindacati, anche su alcuni tavoli strategici per l’Umbria: su tutti quelli che riguardano il futuro delle Acciaierie di Terni e quello della ex-Merloni. La vicenda Trafomec – prosegue il parlamentare – si trascina da anni, generando profonda incertezza e inquietudine tra i lavoratori e le loro famiglie, in tutto il territorio del Trasimeno. Oggi l’acquisizione dello stabilimento di Tavernelle da parte del gruppo cinese rappresenta un fatto nuovo che genera interrogativi e aspettative. Per questo è necessario avere risposte certe e il supporto del governo nazionale agli sforzi di Regione, sindaci e sindacati, ai quali ho comunicato la disponibilità del viceministro Bellanova, che può certamente contribuire a costruire al più presto le occasioni di confronto, trattativa e garanzie per ottenerle».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • raiser111

    Finale di una storia di assenze di Istituzioni, stampa, sindacati.
    Una crisi sotto gli occhi di tutti, ma lasciata proseguire nell’indifferenza.
    Uno
    scippo di una realtà, prima portata in Svizzera nel silenzio, poi ora,
    sempre nel silenzio, messa in mani fuori continente, con notizia
    lanciata all’inizio delle ferie.
    Ma dove continuano ad essere tutti ?

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250