giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 07:00
20 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:24

Torna la suggestione delle Infiorate di Spello: per la prima volta anche i turisti potranno cimentarsi

Nel weekend serie di iniziative in attesa del Corpus Domini ed eventi clou, largo a mostre e degustazioni. Arriva Montedoro, sindaco: «Con nuove pavimentazioni ancora più magia»

Torna la suggestione delle Infiorate di Spello: per la prima volta anche i turisti potranno cimentarsi

Tutto pronto per le Infiorate di Spello che si aprirà nel weekend del 21 e 22 maggio con una serie di iniziative in attesa del Corpus Domini e degli eventi clou del 28 e 29 maggio. Nell’impeccabile scenografia floreale offerta dal concorso Finestre, balconi e vicoli fioriti della Proloco-Iat Spello, si rinnovano come sempre gli appuntamenti più apprezzati dal pubblico.

Infiorate di Spello A cominciare dall’esposizione al Museo delle Infiorate dove si potranno apprezzare i bozzetti delle infiorate, di ricamo floreale e di flower cake design, ma anche le mostre fotografiche di Mariella Santoni, del Circolo cine foto amatori Hispellum e la mostra di pittura di Pietro Ricci nelle sale Emilio Greco del Palazzo Comunale. Ma nel weekend delle infiorate l’offerta alle migliaia di visitatori che come sempre invaderanno il delizioso borgo umbro crescerà con musica dal vivo, menù floreali a cura dello chef Roberto Sebastianelli di Fiorfrì nella taverna degli infioratori e anche in versione street food lungo il percorso. Largo anche a degustazioni di birra etica ai fiori di sambuco con il microbirrificio DieciNove di Spello, visite guidate notturne ai siti d’arte e ai tappeti floreali, trenino turistico dai parcheggi e dalle aree sosta camper e mostra mercato di florovivaismo nei giardini pubblici.

In via Consolare si potrà provare Mostre, ristoranti ed esercizi commerciali saranno aperti no stop dal sabato fino alla domenica, facendo da cornice al lavoro certosino degli infioratori e alle migliaia di visitatori che popoleranno la città nella Notte dei fiori. «Anche quest’anno sono più di 40 i gruppi infioratori che parteciperanno al concorso con quadri e tappeti floreali cui si aggiungeranno – ha detto il presidente dell’associazione, Guglielmo Sorci – altre infiorate estemporanee realizzate all’alba per dare continuità al percorso. In via Consolare, inoltre, per la prima volta sarà allestita un’area interamente riservata a quei visitatori che per un giorno vorranno cimentarsi nella realizzazione di un’infiorata, con il supporto costante di alcuni storici infioratori che in questa edizione non parteciperanno al concorso».

Simone Montedoro special guest Intanto, anche uno dei più amati protagonisti della fiction italiana ha espresso il desiderio di diventare ‘infioratore per una notte’. L’ospite d’eccezione è Simone Montedoro, l’affascinante capitano Giulio Tommasi di Don Matteo, che ha annunciato la sua presenza a Spello tra il 28 e 29 maggio. «La forte sinergia tra Comune e associazione – ha sottolineato il sindaco Moreno Landrini – assicura una costante collaborazione con l’obiettivo di offrire con le Infiorate del Corpus Domini uno spettacolo unico realizzato grazie all’impegno, l’amore e le capacità artistiche degli infioratori. Le nuove pavimentazioni in molte parti del centro storico, come Piazza Kennedy con Porta Consolare e Via Giulia, qualificheranno ancora di più la manifestazione religiosa, artistica e culturale che fa conoscere la nostra Città d’Arte e dei Fiori in tutto il mondo».

Studenti in fiore Alla presentazione della celebre manifestazione anche il vicepresidente della Regione, Fabio Paparelli: «L’infiorata di Spello è una delle massime espressioni dell’arte, della cultura e dell’artigianato della nostra regione – ha commentato l’assessore regionale Fabio Paparelli – È il simbolo dell’Umbria su cui stiamo puntando, un’Umbria che può essere veicolata nei mercati turistici per la sua autenticità e originalità e per saper offrire quel turismo esperienziale e quelle emozioni di cui il turista è sempre più alla ricerca». Tra le novità del 2016, inoltre, il presidente Sorci ha segnalato la costituzione di un nuovo gruppo di giovani infioratori della scuola secondaria di primo grado dell’omnicomprensivo Ferraris di Spello: sono gli ‘studenti in fiore’, che insieme all’Accademia dei boccioli danno un ulteriore contributo verso il futuro delle infiorate, che è nelle mani delle nuove generazioni.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250