martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:50
5 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:56

Torna il Perugia social film festival, venerdì anteprima nazionale del film di Mario Balsamo

La seconda edizione della manifestazione si terrà dal 2 all'8 ottobre. Il direttore artistico: «È una scommessa vinta»

Torna il Perugia social film festival, venerdì anteprima nazionale del film di Mario Balsamo
Mario Balsamo

Il Perugia social film festival raddoppia. Dopo la prima edizione del 2015, la manifestazione dedicata al cinema sociale torna anche quest’anno con tanti appuntamenti in programma dal 2 all’8 ottobre e un’anteprima che andrà in scena venerdì ai giardini del Frontone, dove fino a settembre il protagonista assoluto è il cinema all’aperto. In calendario la proiezione di «Mia madre fa l’attrice» di Mario Balsamo, direttore artistico del PerSo. La proiezione di venerdì è un’anteprima dato che il film (recentemente premiata al Bellaria Film Festival e che ha visto la protagonista Silvana Stefanini vincere il Nastro d’Argento 2016 come migliore attrice in un docufilm ) verrà distribuito nelle sale a partire da agosto. All’appuntamento di venerdì parteciperanno il regista e la protagonista che dopo il film animeranno insieme al pubblico un dibattito.

Eventi collaterali Altri due eventi sono invece andati in scena durante questo weekend, entrambi all’interno del programma ufficiale del Festival dei Due Mondi di Spoleto. È stata infatti riconfermata l’importante collaborazione con «Spoleto cinema al centro» e due giornate sono state dedicate ai docufilm: venerdì in Sala Pegasus è stato proiettato il film di Balsamo, mentre l’intera giornata di sabato ha visto come protagonisti alcuni dei film vincitori del PerSo 2015: «No todo es vigilia» di Hermes Paralluelo; «I want to see the manager» di Hannes Lang; «Ardeidae» di Corrado Chiatti, Chiara Faggionato e Daniele Tucci e «La Reina» di Manuel Abramovich.

L’edizione 2016 Quanto al PerSo 2016, sono state introdotte alcune novità nel concorso dedicato ai documentari: le due principali categorie di concorso (Perso Award lungo/mediometraggi e Perso Award cortometraggi) saranno dedicate a film in anteprima italiana e, con ottima probabilità, arriveranno a Perugia film in anteprima europea e mondiale. Il territorio locale sarà osservato e interpretato attraverso la categoria «Umbria in celluloide», i lavori di esordio saranno valorizzati con i premi per la miglior opera prima, e, come l’anno scorso, è previsto il premio per il migliore promo, un vero e proprio investimento su un progetto futuro. Ad arricchire la rassegna e il concorso ci sarà inoltre una categoria «Masterpiece», dedicata ai documentari che hanno già vinto altri festival internazionali. Dalle valutazioni del comitato di selezione ufficiale emergerà la rosa dei film ammessi al concorso; l’elenco delle opere selezionate verrà comunicato entro settembre.

Scommessa vinta Secondo Balsamo il PerSo è «una scommessa vinta. Si tratta di una manifestazione con una chiara identità nel codice genetico proprio della cinematografia del reale, che cerca una profondità di campo sui grandi temi dell’attualità. La risposta (cittadina e non solo) ha dimostrato come una kermesse che apre alla cultura della complessità può registrare grandi numeri». A supportare l’edizione 2016 sarà Banca popolare etica. «Averla come partner – conclude Balsamo – è un grande privilegio, e anche la conferma della bontà del nostro progetto, teso ogni anno a raggiungere una qualità sempre maggiore».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250