mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:02
7 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:20

Todi, Rossini mette pace tra le due anime del Psi e vara il rimpasto di giunta: Costanzi vicesindaco

Nessun nuovo ingresso o uscita, Pipistrelli rimane dentro l'esecutivo. Il sindaco: «Ora ulteriore accelerazione i progetti in corso»

Todi, Rossini mette pace tra le due anime del Psi e vara il rimpasto di giunta: Costanzi vicesindaco
Il sindaco Carlo Rossini

di D.B.

Alla fine la quadra è stata trovata, dopo mesi di rinvii, tensioni e trattative. A meno di un anno dalle prossime elezioni amministrative il sindaco Carlo Rossini evita il collasso della sua giunta e riesce a trovare una soluzione che mette d’accordo, o almeno non scontenta troppo, le due anime del Partito socialista che, a Todi, hanno una storica rilevanza in termini di peso elettorale. Da una parte sono schierati gli uomini di Buconi, che volevano la testa del vicesindaco Luca Pipistrelli, e dall’altraVenerdì Rossini ha messo il timbro sul rimpasto di giunta che permette all’esecutivo, almeno nelle intenzioni, di arrivare senza troppi patemi d’animo alle elezioni del 2017. Un rimpasto atipico, ovvero senza nuovi ingressi o uscite bensì basato sulla redistribuzione delle deleghe e con la nomina di Emidio Costanzi a vicesindaco. Quest’ultimo fa capo al gruppo storico del Psi, mentre il romettiano Pipistrelli rimane comunque in giunta.  «Con la nuova articolazione delle deleghe di Giunta – afferma il Sindaco Carlo Rossini – si conclude il percorso di verifica amministrativa interno alla maggioranza. Con il nuovo assetto si vuole imprimere una ulteriore accelerazione ai progetti in corso, ottimizzando le energie in campo. La Giunta con cui abbiamo condiviso questi anni di governo viene di fatto confermata, concordando con l’analisi resa pubblica nelle scorse ore dai partiti di maggioranza». Di seguito riportiamo nomi e deleghe.

All’assessore Emidio Costanzi, nominato vicesindaco, vengono assegnate le deleghe relative a pianificazione territoriale; programmi di riqualificazione; programmazione e gestione opere pubbliche (d’intesa con il Sindaco); centro storico e arredo urbano.

All’assessore Luca Pipistrelli sono assegnate le deleghe su contratti e convenzioni; Protezione civile; urbanistica, ambiente ed edilizia; tributi, demanio e patrimonio; servizi di nettezza urbana.

All’assessore Catia Massetti vengono assegnate le deleghe relative a personale e formazione; istruzione e servizi scolastici; Pari opportunità; politiche per la famiglia; servizi sociali e associazioni di volontariato; politiche per l’integrazione; politiche di ascolto e partecipazione; cooperazione internazionale e gemellaggi; politiche giovanili e lavoro.

All’assessore Manuel Valentini sono assegnate le deleghe su politiche cimiteriali; servizi demografici; toponomastica; trasporto pubblico e viabilità; industria, agricoltura, commercio, artigianato, nuove economie; rapporti con comitati frazionali, Pro loco, associazioni sportive e del tempo libero; valorizzazione delle frazioni; gestione aree verdi; impianti sportivi; bilancio partecipato (d’intesa con il Sindaco).

All’assessore Andrea Caprini vengono assegnate le deleghe relative a rapporti con il Consiglio ed attuazione del programma; politiche del turismo, attività ricettive, pubblici esercizi; beni, manifestazioni e attività culturali, mostre, musei; Pinacoteca, Biblioteca, Archivio storico, Teatri; banda larga e wi-fi; legalità e servizi giudiziari.

Il sindaco Carlo Rossini trattiene le funzioni relative ai seguenti servizi: bilancio, federalismo e ricerca risorse sovracomunali; affari generali e programmazione; relazioni istituzionali; Polizia Municipale; Farmacia e sanità; comunicazione e trasparenza; marketing territoriale e promozione della Città; semplificazione e innovazione; amministrazione digitale (e-government); rapporto con gli utenti e qualità dei servizi; manutenzioni e sicurezza; segnalazioni.

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250