giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 17:16
3 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:14

Tk-Ast al ministero dello Sviluppo economico: Paparelli incontra sindaco e parti sociali a Terni

L'assessore regionale: «Verifichiamo impegni e chiediamo chiarezza sul tema amianto»

Tk-Ast al ministero dello Sviluppo economico: Paparelli incontra sindaco e parti sociali a Terni

MULTIMEDIA

Guarda le foto

di M. R.

Si avvicina il summit di via Molise a Roma per verificare lo stato d’attuazione dello storico accordo del 3 dicembre 2014. Alla riunione preliminare negli uffici della Regione a rappresentare Palazzo Donini nella sede di piazzale Bosco a Terni, insieme al sindaco Leopoldo Di Girolamo, c’era il vicepresidente Fabio Paparelli, dati concomitanti impegni istituzionali (conferenza Stato-Regioni sul riparto dei fondi europei e poi incontro al Mise su Merloni) che hanno impedito la presenza della governatrice Catiuscia Marini. «Il confronto – ha detto Paparelli in vista del tavolo ministeriale – riprenderà dai punti già chiariti al vertice dello scorso marzo, quella di oggi è una discussione con le parti sociali per condividere le esigenze e capire le tematiche da affrontare davanti all’azienda e al governo».

Fotogallery

Tk-Ast «Mantenimento del sito, con prospettive di sviluppo e salvaguardia occupazionale sono i punti attorno al quale sarà utile tornare a costruire il dibattito anche tenendo conto dello strumento dell’area di crisi complessa – ha detto l’assessore Paparelli – e inoltre è giunto il momento di fare chiarezza sul tema amianto in maniera definitiva». Questioni condivise ma non sono le sole sulle quali i segretari delle segreterie sindacali e le Rsu insisteranno.

Acciai speciali Terni al Mise Rispetto all’incontro di marzo, le partite aperte sono sostanzialmente le stesse e non sono poche, ma è cambiato l’amministratore delegato quindi il nuovo summit al Mise è senza dubbio l’occasione per un confronto diretto tra parti sociali, istituzioni e Massimiliano Burelli: definire i contorni delle sue  volontà di rinnovare le politiche commerciali dell’azienda è una priorità per tutti, come lo è chiarire le dichiarazioni dell’ingegnere rispetto al secondo forno e ai volumi produttivi.

Twitter @martarosati28

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250