giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 13:52
2 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:20

Terremoto, Spoleto: lavori in cinque scuole. Cardarelli: «Puntiamo a regolare ripresa lezioni»

Provincia avvia interventi al Volta, allo Spagna e al Battaglia di Norcia. Asilo delle suore di San Domenico trasloca a Cortaccione, piano B anche per l'elementare di San Giovanni

Terremoto, Spoleto: lavori in cinque scuole. Cardarelli: «Puntiamo a regolare ripresa lezioni»
Un'aula (foto archivio Fabrizi)

di Chia.Fa.

Inizieranno lunedì i lavori al polo scolastico Battaglia di Norcia, ma anche al liceo scientifico Volta e all’istituto tecnico Spagna di Spoleto. Gli interventi resisi necessari a seguito del sisma interesseranno elementi di finitura dei tre edifici scolastici e permetteranno di revocare le parziali inagibilità rilevate dai tecnici della Provincia di Perugia dopo il terremoto del 24 agosto.

Il Battaglia di Norcia e il Volta e lo Spagna di Spoleto L’ente di piazza Italia, come previsto dalle procedure, ha avviato da subito le procedure di somma urgenza che hanno consentito di espletare in tempi rapidi le gare di appalto e il conseguente inizio dei lavori, visto anche l’imminente inizio dell’anno scolastico. I lavori riguarderanno il risanamento dei dissesti delle opere di rifinitura come i pavimenti, un danneggiamento all’impianto idraulico, la rottura di tubi all’interno dei termosifoni, ed altro ancora. Al momento, comunica ufficialmente la Provincia, «non sono certi i tempi di conclusione degli interventi e per capire se il 12 settembre gli edifici potranno riaprire, bisognerà attendere metà della prossima settimana». Sull’attività svolta dai tecnici dell’ente dal 24 agosto, ha fatto il punto il vicepresidente Roberto Bertini: «La Provincia in pochi giorni ha effettuato sopralluoghi, controlli e messo in atto tutte le misure necessarie per affrontare e risolvere le emergenze, mi preme sottolineare la tempestività e l’efficienza della nostra struttura, a conferma della funzionalità».

Asilo di San Domenico a Cortaccione A Norcia risulta inagibile la scuola materna ed elementare, mentre a Spoleto a fotografare lo stato degli edifici scolastici di Spoleto è stato il sindaco Fabrizio Cardarelli che venerdì pomeriggio ha aggiornato il consiglio comunale. In sintesi i danni rilevati in asili ed elementari dalla città dovrebbero essere risolti entro il 12 settembre, garantendo così la regolare ripresa delle attività scolastiche. Fa eccezione la materna paritaria di San Domenico diretta da suor Maria Rita Coppini che ha fatto richiesta al Comune per poter utilizzare la scuola di Cortaccione al momento inutilizzata. La valutazione dell’ente sulla soluzione alternativa è positiva e con ogni probabilità si procederà in questo senso. Sui lavori nelle scuole della città il primo cittadino di Spoleto, comunque, farà un aggiornamento sui lavori in corso nella giornata di mercoledì, quando la conferenza dei capigruppo che dovrebbe riunirsi al Centro operativo comunale (Coc).

Riapertura regolare Nel dettaglio a fare i conti con inagibilità parziali e temporanea è l’elementare di San Giovanni di Baiano, 116 bimbi iscritti, dove nel caso in cui i lavori non risultino completati entro il 12 settembre è già stato definito un piano B verificato insieme al personale e alla dirigente scolastica che prevede lo spostamento degli studenti nel plesso di via Curiel. Operai al lavoro anche nell’elementare di Sant’Anastasio e a quella di Protte che dopo un secondo sopralluogo è stata comunque giudicata agibile. «Per i tre asili nido – ha detto il sindaco in aula – non ci sono pericoli da segnalare e dunque avranno apertura regolare il 5 settembre. È stato dichiarato inagibile l’immobile Itis-Ipsia dove però da tempo non si tengono lezioni, qui in alcuni locali prende posto il centro sociale di via Visso». E poi: «Già nel pomeriggio del 26 agosto – ha evidenziato il sindaco – erano stati effettuati e conclusi 39 sopralluoghi, mentre quattro giorni la dirigente Stefania Nichinonni ha incontrato i dirigenti scolastici, i quali hanno prefigurato anche degli scenari alternativi nel caso i sopralluoghi avessero dato esiti più gravi». Mercoledì si tornerà a fare il punto sull’esecuzione dei lavori di finitura in corso.

@chilodice

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250