mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:45
15 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 09:30

Terremoto, Spoleto: circa 200 mila euro per messa in sicurezza di cinque scuole

Sopralluoghi coordinati dal Coc dove operano oltre 400 volontari della Prociv, Comune fissa al 20/9 il termine ultimo per richiedere verifica danni. A Scheggino venerdì cena di solidarietà

Terremoto, Spoleto: circa 200 mila euro per messa in sicurezza di cinque scuole
Il Coc e Com di Spoleto (foto U24)

Circa 200 mila euro per mettere in sicurezza le cinque scuole di Spoleto danneggiate dal sisma. Queste le risorse messe in moto dalla protezione civile comunale attiva nel nuovo Centro operativo (Coc) di Santo Chiodo dove ormai da venti giorni vengono coordinate dalla responsabile Stefania Fabiani le attività di oltre 400 volontari, circa 270 del gruppo comunale di Prociv rimesso in piedi nell’ultimo anno, e i restanti in organico ad altri enti come il Cisom, la Croce rossa, l’associazione Radioamatori e la Croce verde.

Sopralluoghi post sisma a Spoleto Col personale tecnico del municipio e successivamente con le squadre della Dicomac (direzione controllo e comando della protezione civile) sono stati compiuti subito compiuti i sopralluoghi nelle scuole che hanno permesso di riscontrare inagibilità temporanee risolte o in fase di risoluzione in tre istituti superiori di competenza della Provincia di Perugia, ossia il liceo scientifico Volta, l’Ipsia dove comunque non si fanno lezioni e l’istituto commerciale e per geometri, e in due scuole primarie, quella di San Giovanni di Baiano e di Sant’Anastasio di competenza del Comune di Spoleto.

Circa 200 mila euro di lavori Nel dettaglio la Provincia ha provveduto a far scattare con urgenza 120 mila euro di intervento per i tre edifici scolastici, l’impegno più significativo è quello che ha interessato l’istituto tecnico commerciale e per geometri dove sono stati eseguiti lavori per 60 mila euro, seguono con 35 mila euro i locali dell’Ipsia che ospitano il centro anziani e infine il liceo scientifico dove lunedì gli studenti sono tornati regolarmente a scuola dopo 25 mila euro di lavori. Le restanti risorse sono state attivate su richiesta del Comune che ha provveduto a eseguire gli interventi nelle due scuole elementari e piccoli lavori anche all’asilo di viale Martiri e alla scuola media Dante Alighieri.  Per i sopralluoghi negli edifici privati, il Comune con la Dicomac ha stabilito il termine ultimo del 20 settembre per presentare l’apposita richiesa.

Scheggino cena di solidarietà Sul fronte delle iniziative di solidarietà la comunità schegginese ha organizzato per venerdì 16 settembre una cena all’Activo Park di Scheggino con lo chef Angelo Franchini. L’offerta minima per partecipare alla cena è di 10 euro e il ricavato verrà devoluto ai paesi terremotati. Chiunque vorrà potrà contribuire anche portando dei dolci. Per partecipare è necessaria la prenotazione ai numeri 342.1498382 (Antonio) o 348.7724329 (Elena).

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250