venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 18:52
25 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:36

Terremoto, ancora chiusa la Tre Valli tra Arquata e Castelluccio e tra Serravalle e Borgo Cerreto

Nel tratto reatino della Salaria traffico vietato ai mezzi pesanti. Nelle tre regioni in campo cento uomini di Anas e 40 mezzi. Enel, danni riparati già nella serata di mercoledì

Terremoto, ancora chiusa la Tre Valli tra Arquata e Castelluccio e tra Serravalle e Borgo Cerreto
Il viadotto sulla Tre Valli

Il sisma di mercoledì ha provocato danni significativi anche ad alcune arterie delle aree colpite dal sisma. Anas in queste ore sta lavorando con circa 40 mezzi dislocati in Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo e cento persone tra cantonieri, tecnici, personale delle sale operative e di coordinamento. In provincia di Rieti, sulla Salaria, la circolazione è consentita ad autovetture e veicoli leggeri, mentre resta vietato il transito ai mezzi pesanti tra Antrodoco e Arquata del Tronto, esclusi ovviamente mezzi di soccorso e trasporto pubblico. Anas raccomanda in ogni caso di non percorrere la strada se non strettamente necessario, al fine di agevolare il transito dei mezzi di soccorso da e verso Amatrice. I viadotti sono costantemente monitorati e presidiati 24 ore su 24 dal personale Anas, che nelle ultime ore ha anche scortato e assistito il passaggio dei convogli dei mezzi di soccorso diretti ad Amatrice e ha messo a disposizione della Protezione civile un magazzino in località Torrita che sarà usato come centro di stoccaggio per i beni di prima necessità.

FOTOGALLERY: IL VIADOTTO DANNEGGIATO

Strade ed energia elettrica Resta ancora chiusa la strada statale 685 delle Tre Valli Umbre nel tratto compreso tra il bivio per Castelluccio di Norcia e Arquata del Tronto a causa dei danni causati dal sisma in vari punti dell’infrastruttura. Sul versante umbro la stessa strada è chiusa tra Serravalle e Borgo Cerreto per i danni riscontrati in una galleria paramassi. «I tecnici Anas – informa l’Agenzia – hanno completato i rilievi tecnici e attivato le procedure di somma urgenza per l’esecuzione immediata dei lavori di ripristino». Inoltre, per consentire la messa in sicurezza del ponte al km 5+465 della SP 8 Amelia-Orte, è stato disposto il senso unico alternato, regolato da semaforo, dal km 5+400 al km 5+600 lato destro. E’ stato inoltre vietato il transito a tutti i veicoli superiori alle 3,5 tonnellate fatta eccezione per quelli adibiti a primo soccorso e agli autobus di linea.Quanto all’Abruzzo, la strada statale 260 Picente è transitabile fino al confine con il tratto laziale (gestito da Astral), dove permane il divieto di transito ai mezzi pesanti. Personale e mezzi operativi dei compartimenti Anas dell’Aquila e di Roma sono inoltre direttamente impiegati nelle attività di soccorso e protezione civile ad Amatrice, sotto la direzione del Centro di coordinamento. Tornando all’Umbria, per quanto riguarda l’energia elettrica è tutto tornato alla normalità già dalla serata di mercoledì: i tecnici di Enel hanno provveduto a riparare i danni e a fare una serie di interventi programmati per ripristinare la piena funzionalità degli impianti.

Amelia Per consentire la messa in sicurezza del ponte al km 5+465 della strada provinciale 8 Amelia-Orte, è stato disposto il senso unico alternato, regolato da semaforo, dal km 5+400 al km 5+600 sul lato destro. È stato inoltre vietato il transito a tutti i veicoli superiori alle 3,5 tonnellate fatta eccezione per quelli adibiti a primo soccorso e agli autobus di linea.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250