giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:32
13 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:01

Terni, testata alla moglie incinta perché non sistema la spesa: 41enne arrestato

Soccorsa in strada col volto coperto di sangue, l'aggressione di fronte alla figlia piccola

Terni, testata alla moglie incinta perché non sistema la spesa: 41enne arrestato
Carcere di Sabbione (foto U24)

Avrebbe dato una testata alla moglie incinta perché invece di sistemare la spesa si era sdraiata a letto per riposarsi un po’. E’ un’aggressione brutale quella che un cittadino di nazionalità rumena di 41 anni ha riservato alla moglie connazionale nel tardo pomeriggio di sabato nel loro appartamento di Borgo Bovio.

Testata alla moglie incinta perché non sistema la spesa Ad assistere alla scena la figlia piccola dei due di fronte alla quale il padre, rincasato in evidente stato di ubriachezza, aveva prima preso a insultare la madre, per poi assestarle qualche schiaffo e alla fine stenderla con una testata al volto. Fortunatamente la donna in attesa del secondo figlio è riuscita a rialzarsi, afferrare il cellulare e scendere in strada dove l’hanno trovata col viso coperto di sangue gli agenti della squadra volante, precipitatisi sul posto dopo la telefonata al 113 della donna. La donna è stata quindi soccorsa e affidata alle cure dai sanitari che le hanno diagnosticato una frattura del setto nasale.

Arrestato e accompagnato in carcere Agli agenti la poveretta ha raccontato di essere stata aggredita dal marito perché non aveva sistemato la spesa, sentendo il bisogno di sdraiarsi a letto per riposare. Dagli accertamenti successivi è anche emerso che già in un’altra occasione il quarantunenne aveva preso a testate la moglie che l’aveva denunciato, salvo poi ritirare tutto. Gli uomini del vicequestore aggiunto Giuseppe Taschetti hanno rapidamente rintracciato l’uomo, facendo scattare l’arresto per maltrattamenti in famiglia e provvedendo al trasferimento nel carcere di Sabbione dove è rinchiuso e a disposizione del pubblico ministero Marco Stramaglia

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250