martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 22:38
31 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:08

Terni, sul premio alla Morselli il consiglio comunale storce il naso: «Non condividiamo»

Proposta d’atto di indirizzo da Cavicchioli, Chiappini e Ricci: «Verifiche su accordi al Mise»

Terni, sul premio alla Morselli il consiglio comunale storce il naso: «Non condividiamo»

Si torna a parlare del premio assegnato a Lucia Morselli, l’ex amministratore delegato di Thyssen Krupp Ast, nell’ambito dei festeggiamenti per il 164esimo anno dalla fondazione della polizia di Stato. Dopo le polemiche politiche dei giorni scorsi a prendere posizione è anche il consiglio comunale di Terni, con una proposta d’atto di indirizzo firmata dal capogruppo del Partito democratico Andrea Cavicchioli e dai consiglieri di maggioranza Faliero Chiappini e Silvano Ricci.

Non condivisione «Il consiglio comunale di Terni – si legge nel testo – esprime non condivisione per il conferimento del premio all’ex amministratore delegato Ast Lucia Morselli, tenendo conto delle vicende che hanno interessato l’azienda e la città nelle loro dinamiche complessive e nel contempo ringrazia le maestranze, le organizzazioni sindacali, le varie articolazioni cittadine che nei momenti difficili della recente vertenza hanno mostrato senso di responsabilità ed attaccamento alla fabbrica, evidenziando dignità ed abnegazione che vanno riconosciute e salvaguardate in ogni sede».

Accordi con il Mise Nella proposta di atto si ribadisce anche la necessità di agevolare «un incontro al Mise fra i soggetti firmatari del protocollo ed il nuovo amministratore delegato di Ast (Massimiliano Burelli, ndr)  per verificare il buon fine degli impegni assunti da tutte le parti, le strategie delle proprietà per il sito ternano, il ruolo di Ast nell’ambito dei progetti per l’area di crisi complessa anche per verticalizzazioni produttive, ricerca e sviluppo nel comportato della siderurgia e per affrontare le criticità ambientali».

Piastra logistica Con un altro atto Cavicchioli, a nome di tutti i presidenti dei gruppi di maggioranza, ha proposto che il consiglio impegni sindaco e giunta «a porre in essere ogni azione nei confronti della regione e dei soggetti preposti per favorire il rapido completamento della piastra logistica Terni-Narni, tramite il collegamento ferroviario ed un assetto gestionale in grado di consentire lo svolgimento delle importanti funzioni della struttura».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250