mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:27
12 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:40

Terni, sul Caos è botta e risposta a distanza tra Sgarbi e il sindaco Di Girolamo

Il critico annuncia mostra ad Amelia su Piermatteo e critica quella allestita al Caos

Terni, sul Caos è botta e risposta a distanza tra Sgarbi e il sindaco Di Girolamo
Sgarbi con la Pernazza (foto Rosati)

Non sono passate inosservate al Caos né a Palazzo Spada le parole pronunciate domenica da Vittorio Sgarbi, neo commissario alle belle arti del Comune di Amelia. Il critico scelto dal sindaco Laura Pernazza annunciando una mostra su Piermatteo d’Amelia ha bacchettato quella sull’artista allestita in passato al Caos.

Lite al cellulare e insulti: video
Intervista al prof Sgarbi: video
Sgarbi al teatro sociale: fotogallery

Botta e risposta tra Sgarbi e il sindaco A replicare è direttamente il sindaco Leopoldo Di Girolamo: «Conosciamo tutti la verve polemica di Sgarbi e i suoi giudizi tranchant ma stavolta entra in contraddizione con se stesso. In passato – dice il sindaco di Terni – Sgarbi rilasciò al Giornale dell’Arte un giudizio più che lusinghiero segnalando il Caos come migliore opera realizzata nel campo dell’arte, dell’architettura e design. Ora invece giudizi diametralmente opposti, anche se da parte nostra superiamo comunque le polemiche improvvisate e manifestiamo apprezzamento per ogni nuova iniziativa che vada a valorizzare Piermatteo di Amelia, in quanto patrimonio di tutto il territorio, compreso Terni, città che custodisce, proprio al Caos, il meraviglioso Polittico dei Francescani». Analogo il tiro di Linda Di Pietro che con Indisciplinarte gestisce il sito museale del Comune: «Siamo contenti che Sgarbi parli del Caos e quando organizzammo la mostra dedicata a Piermatteo D’Amelia venne a visitarla. In seguito ricevemmo solo note di merito, tant’è che inserì anche il Caos nella rubrica Il meglio… della rivista Giornale dell’Arte per la categoria L’opera realizzata nell’anno (di arte, architettura e design). Visto che ora frequenterà l’Umbria più spesso, lo invitiamo a tornarci a trovare anche al Terni Festival».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250