lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:31
29 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:21

Terni, sempre più tourist friendly la Cascata delle Marmore: siglato accordo tra Comune e Erg hydro

Rinnovato orario di apertura del sito, l’ad della società: «Oneroso ma siamo di casa»

Terni, sempre più tourist friendly la Cascata delle Marmore: siglato accordo tra Comune e Erg hydro

I nuovi orari di apertura della Cascata entreranno in vigore da domenica primo maggio e la firma ufficiale sull’accordo tra il Comune di Terni e la società che gestisce la diga delle Marmore è stata apposta venerdì mattina a Palazzo Spada. Alla conferenza stampa presenti anche i tecnici comunali che si occupano dell’Area della Cascata, il presidente della Cooperativa sociale Actl Stefano Notari e altri rappresentanti dell’Ati 165m Marmore falls che svolge i servizi di accoglienza, bigliettazione e guida.

Orari di apertura della Cascata Il nuovo calendario di rilascio delle acque è stato pensato sulla base delle esigenze espresse dai visitatori (348 mila solo nel 2015), a griffare il protocollo l’assessore al Turismo Daniela Tedeschi e il presidente del consiglio di amministrazione di Erg Hydro  Pietro Tittoni: «Un’intesa di grande rilevanza turistica – ha dichiarato la Tedeschi – viene potenziata notevolmente l’apertura della Cascata nei mesi a maggiore impatto turistico e questo è il presupposto fondamentale per continuare a lavorare sull’aumento dei turisti».

Le convenzioni con le strutture ricettive

Marketing Terni Il giro d’affari per  il Comune è attualmente di circa 800 mila euro all’anno e la volontà politica di incrementarlo a beneficio delle casse dell’ente è sotto gli occhi di tutti: non è certo per caso che giovedì pomeriggio in consiglio è stato stabilito il superamento del ticket integrato che prevedeva introiti spartiti. Per il gruppo energetico tale modifica avrebbe invece un impatto economico negativo ma il numero uno del Cda Tittoni ci vede lungo.

Erg hydro «Abbiamo rinunciato a una parte delle nostre entrate – ammette l’ad – ma il punto per noi non è questo, è essenziale invece il rapporto con il territorio, siamo arrivati a Terni da poco ma non vogliamo essere considerati ospiti. Erg ha investito risorse importanti sulla città perché crede profondamente a questo progetto industriale e riteniamo che il rapporto con il contesto sia essenziale. Siamo sicuri che avremo altre forme di collaborazione. In quanto alla Cascata, come gruppo leader delle energie rinnovabili, abbiamo la piena consapevolezza che la gestione di una concessione idroelettrica è gestione ambientale».

Maggiori aperture estive Parole che riempiono di soddisfazione l’assessore: «Siamo riusciti, in un lasso di tempo breve, a coniugare l’interesse pubblico di avere maggiormente a disposizione la Cascata come bene turisticamente fruibile e quello privato a produrre energia così come prevede la concessione pubblica di affidamento – ha detto la Tedeschi -. La rimodulazione del calendario nasce dalle esigenze dei visitatori che sono di gran lunga maggiori nel periodo che va da maggio a settembre. Per questo abbiamo preferito ridurre alcune fasce invernali serali, quando il flusso dei visitatori è contenuto. Ringrazio Erg per la disponibilità, per aver pienamente compreso l’importanza di questa operazione».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250