sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 12:22
20 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:56

Terni, rubano nell’abitacolo delle autovetture: denunciati due campani di 52 e 34 anni

‘Topi d’auto’ scoperti dai carabinieri della stazione di Ficulle, fermati a Bari

Terni, rubano nell’abitacolo delle autovetture: denunciati due campani di 52 e 34 anni

Denunciati in stato di libertà per furto aggravato due uomini di origine campana, entrambi gravati da numerosi precedenti penali per delitti contro il patrimonio, rispettivamente di 52 e 34 anni.

Uomini dell’Arma al lavoro Le indagini da parte dei carabinieri di Ficulle sono iniziate dopo la denuncia di furto presentata da un operaio della ditta edile che stava eseguendo in paese dei lavori stradali per conto del Comune. L’uomo era stato derubato di telefono cellulare e portafoglio che aveva lasciato all’interno di un furgone, compresa una tessera bancomat poi utilizzata dai malfattori per prelevare 750 euro da uno sportello Atm di Fabro dove nella stessa mattinata c’era stato un tentativo di furto.

Tentato furto a Fabro In quel caso però i due topi d’auto erano stati scoperti dal proprietario a rovistare all’interno del suo veicolo ed erano fuggiti ma il proprietario della macchina era riuscito a vedere l’autovettura utilizzata dai ladri per la fuga, un’utilitaria verde, scorgendo parte della targa. Dettagli, inseriti dai Carabinieri in banca dati, grazie ai quali un equipaggio del nucleo radiomobile di Bari, durante un controllo, ha identificato i due campani.

Bari Nel frattempo i carabinieri della stazione di Ficulle, dopo aver acquisito le fotografie dei due uomini, le avevano confrontate con quelle registrate dalle telecamere della banca di Fabro dove era stata utilizzato fraudolentemente il bancomat rubato: la conferma che si trattava degli stessi soggetti, poi riconosciuti anche dall’uomo derubato. Oltre alla denuncia penale, sia per il reato di furto di Ficulle che per il tentato furto di Fabro, ai due pluripregiudicati veniva applicata la misura di prevenzione del divieto di ritorno in entrambi i Comuni.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250