giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:41
9 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:41

Terni, nascondono cocaina nella scatola delle scarpe: in manette due ventisettenni

Perquisizioni in due appartamenti: sequestrate anche banconote per 2.500 euro e materiale per il confezionamento. L'uomo resta in carcere, per la donna obbligo di firma

Terni, nascondono cocaina nella scatola delle scarpe: in manette due ventisettenni

Nuova operazione della polizia di Stato contro lo spaccio di stupefacenti in città. Gli agenti della sezione antidroga hanno fatto scattare le manette ai polsi di due ventisettenni, lui macedone e lei albanese, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il blitz Nella tarda serata di lunedì il servizio antidroga è arrivato all’arresto dei due: la sostanza stupefacente, del peso di oltre un etto, è stata recuperata dagli uomini della squadra mobile grazie ad una perquisizione effettuata all’interno del loro appartamento, nella periferia cittadina. La cocaina, pronta per essere confezionata e venduta, era nascosta dentro una scatola di scarpe, ed è stata sequestrata insieme ad un bilancino di precisione ed al materiale di confezionamento.

Il secondo appartamento La ricerca della droga è proseguita in un altro appartamento, che gli investigatori hanno individuato nella disponibilità della coppia, dove è stato scoperto e sequestrato altro materiale da taglio e da confezionamento, oltre a denaro in contante fino a 2.500 euro.

In tribunale Per i due arrestati, difesi dagli avvocati Francesco Mattiangeli e Alessio Pressi, il pubblico ministero Tullio Cicoria ha disposto il giudizio per direttissima, che è stato celebrato nella tarda mattinata di martedì. Il giudice Federico Bona Galvagno ha disposto il carcere per l’uomo e l’obbligo di firma per la donna. La prossima udienza, in cui la parola passerà alle difese, è stata fissata al 26 settembre. Intanto gli investigatori proseguono il lavoro per ricostruire il giro di affari dei due, con l’esame del materiale sequestrato.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250